OGGI E’ LA GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO

373
tabacco

Un invito a smettere, o almeno a mettere da parte le sigarette per 24 ore, e permettere così anche al fumatore incallito di riflettere sugli effetti che il fumo può avere sull’organismo umano. E’ questo lo scopo del World No Tobacco Day 2016 – ossia la giornata mondiale senza tabacco – (#WorldNoTobaccoDay), una ricorrenza nata nel 1998 e promossa dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Smettere di fumare ha sicuramente degli effetti benefici sul nostro corpo, e anche sul nostro portafoglio. Dopo l’addio alla “bionda” si può constatare la normalizzazione della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca. Dopo 8 ore, invece, si riduce il tasso di anidride carbonica nel sangue. I polmoni iniziano a “respirare” meglio perché si ripuliscono dal muco e dai depositi lasciati dal fumo. Migliora anche la circolazione sanguigna e si riduce il monossido di carbonio nei polmoni. Dopo due giorni iniziano a ricrescere le terminazioni nervose e si avvertirà un miglioramento del senso dell’olfatto e del gusto. Entro tre giorni invece, si rilassano i bronchi, migliora il respiro e aumenta la capacità polmonare.

Ma non solo. Smettere di fumare influirà positivamente sull’aspetto della pelle: il fumo influisce sul tono dell’epidermide, provoca il rilassamento cutaneo e fa aumentare le rughe intorno alle labbra. Inoltre, abbandonando le sigarette, migliorerà anche la vita sessuale: molti studi infatti, hanno rivelato che esiste una relazione tra il fumo e il calo del desiderio sessuale.

Secondo il rapporto dell’Istituto superiore della Sanità, reso pubblico in occasione della giornata senza tabacco, i fumatori in Italia sono 11,5 milioni, ossia il 22% della popolazione. Circa 6,9 milioni sono uomini, mentre le donne sono circa 4,6 milioni. Gli ex fumatori rappresentano il 13,5% della popolazione (7,1 milioni) i non fumatori sono invece 33,8 milioni (il 64,4% della popolazione). Secondo le indagini Doxa condotte tra il 2002 e il 2016 il dato di quest’anno relativo ai fumatori si riporta sui valori registrati nel 2008.

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS