RENZI: “ITALIA LEADER NELLE RINNOVABILI, L’ONU SIA SENSIBILE SULL’AMBIENTE” Il premier a New York: "Il referendum sulle trivelle aveva un chiaro messaggio politico". Banche: "Entro fine mese un nuovo provvedimento"

539
renzi

L’Italia è leader sulle rinnovabili e chiede “all’Onu e al mondo di essere sensibili su questi argomenti”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in una conferenza stampa nella sede della Nazioni Unite a New York. “Passato il referendum con un evidente messaggio politico degli italiani che lo hanno considerato sbagliato – ha spiegato il premier – è fondamentale che nessuno possa pensare che la questione ambientale sia finita in un angolino”.

Essersi schierati per il fallimento della consultazione sulle trivelle, ha continuato Renzi, “non significa che non abbiamo in mente un modello di sviluppo più sostenibile, al contrario”. Il governo rifiuta “un ambientalismo ideologico” e cerca invece di “coniugare ambiente e futuro dei nostri nipoti”. Ed è “rilevantissimo” che in tutti i tavoli internazionali ci sia una presenza forte dell’Italia. “L’energia rinnovabile è al 39 per cento – ha ricordato il capo del governo – il nostro obiettivo è portarlo al 50. E’ un obiettivo alla nostra portata, non con gli incentivi ma con quadro normativo chiaro”.

Per quanto riguarda il caso banche Renzi ha parlato di un ulteriore provvedimento “entro fine mese per cercare di smuovere il credito, per dare maggiore solidità al sistema delle banche e maggior credito alle imprese”. L’esecutivo ha visto con favore “il lavoro dei privati per costituire una soluzione di ampio raggio per risolvere la questione del credito, avremmo preferito una soluzione quando l’Ue consentiva margini di manovra più ampi”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS