“GENESI”, IN MOSTRA LA NATURA “PERFETTA” DI SALGADO AL Palazzo Ducale di Genova le foto che raccontano bellezza incontaminata dei mondi lontani

557
salgado

200 fotografie, tutte in bianco e nero, del grande fotografo brasiliano Sebastiao Salgado. La mostra “Genesi”, che si terrà nel sottoporticato di Palazzo Ducale a Genova, porta il pubblico ad affrontare l’inizio, l’origine del mondo e della natura, per capire che forse la nostra epoca ci ha portato a dimenticare la bellezza e il senso della fragilità.

“Finora avevo fotografato solo un animale – dice Salgado –  l’uomo, poi ho preso la decisione di intraprendere questo progetto e di andare a vedere il pianeta spinto da un’enorme curiosità di vedere il mondo, conoscerlo”. Ad essere immortalate, le immagini del suo viaggio in Amazzonia, Congo, Indonesia, Antartide, Nuova Guinea e  Alaska, tutte fotografie di grandi dimensioni e caratterizzate da contrasti e sfumature che ammorbidiscono i contorni e fanno risaltare i particolari: il fondersi delle linee col cielo, le pieghe dei sassi, le onde del deserto che si piegano al vento.

Il viaggio di Salgado non è solo una carrellata di immagini, ma è un viaggio antropologico ed etico: le foto mostrano popolazioni ancora primitive e portano a una profonda riflessione. Salgado sembra chiederci se è giusto o meno uccidere ciò che era all’inizio, ciò che resta di un pianeta meraviglioso.  La mostra – curata da Lélia Wanick Salgado – che si inaugura domani curata da , resterà aperta al pubblico fino al 26 giugno 2016.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS