BREXIT, VENERDI’ IL FACCIA A FACCIA TRA CAMERON E JUNCKER Il colloquio tra i due politici servirà per la revisione della rapporto della gran Bretagna con la Ue prima del referendum sull'uscita dall'Unione europea

422
brexit

Il primo ministro britannico David Cameron venerdì prossimo sarà a Bruxelles per un faccia a faccia con il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, in vista del vertice del 18 e 19 febbraio in cui dovranno essere finalizzati i termine del negoziato per la revisione del rapporto della Gran Bretagna con la Ue prima del referendum sulla ‘Brexit’. Cameron ha rinunciato ad una visita in Scandinavia per poter partecipare all’incontro con Juncker.

Nel vertice di dicembre scorso il premier britannico ha messo sul tavolo una serie di proposte, alcune delle quali sono state considerate inaccettabili. Cameron dal canto suo ha anticipato che il governo si schiererà a favore della conferma del Regno Unito nella Ue se avrà ottenuto una riforma soddisfacente.

In caso di accordo, il referendum potrebbe essere organizzato fin dal mese di giugno. Londra ha formulato quattro proposte di cui la più controversa è lo stop all’accesso ai benefici previdenziali per i primi quattro anni di permanenza nel Regno Unito dei migranti dalla Ue. Le altre richieste sono la salvaguardia contro una maggiore integrazione europea, la protezione dei Paesi che nono sono nella zona euro e una spinta alla competitività.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS