Usa, ad Halloween apre la chiesa di satana

456
halloween

Per gli scettici, i dubbiosi, gli agnostici che non credono al demonio, figuriamoci a una sua influenza su Halloween, la giornata di oggi è solo un’innocente festicciola a base di dolci, scherzetti e mascherate. In alcune parti del mondo forse viene interpretata così, ma dietro a ciò che viene presentato come un divertimento c’è molto altro. Proprio oggi, infatti, nella città di Old Town Spring, a una trentina di chilometri a nord di Houston, negli Usa, viene inaugurata la Chiesa Maggiore di Lucifero (Greater Church of Lucifer). Non è una diceria, una fantasia, un’esagerazione: è quanto una delle più conosciute sette sataniche americane ha annunciato sul proprio sito internet, con tanto di ringraziamenti a chi ha permesso la cosa.

Un luogo non più accessibile solo agli adepti, ma aperto al pubblico; perché la strategia – e la notte delle streghe in questo senso è un grimaldello eccezionale – è proprio quella di uscire dall’oscurità per conquistare il mondo. Dato che il diavolo usa l’inganno per carpire le sue vittime, quale miglior cavallo di Troia di una festa gioiosa per far passare come “normali” mostri, riti, sangue e occulto?
Dunque mentre si celebra Halloween, i satanisti adorano il principe del male, nello stesso giorno, nelle stesse ore. Gli appuntamenti satanici sono infatti tenuti in otto date diverse, ma la più importante è proprio il 31 ottobre, in cui inizia il nuovo anno satanico, il compleanno del Diavolo appunto. Un caso?! Jacob No, leader mondiale della setta (fondata nell’estate 2014), ha affermato che l’obiettivo della chiesa di Lucifero è creare “una nuova era per il progresso dell’umanità senza la schiavitù del pensiero dogmatico. Siamo gli dei e le dee della nostra vita. Il percorso luciferino passa attraverso equilibrio, potenza, forza e saggezza, per ottenere liberazione, illuminazione e apoteosi”. Ecco servito il relativismo assoluto, e il promotore ha un nome preciso: demonio. Non c’è da ipotizzare, lambiccarsi il cervello per capire. È tutto chiaro, descritto, dichiarato. Eppure così ben nascosto sotto mantelli, zucche e ragnatele da diventare invisibile. Uno schiaffo alla capacità di percepire il pericolo.

Anzi il contrario: se vuoi che una cosa non si veda, mettila sotto gli occhi di tutti. E così Halloween, con il suo carico di mostri, sangue e sabba, diventa fenomeno di massa. Entra nelle scuole, dentro le famiglie. Ma non tutto è gioco questa notte terribile: “Le vittime”, dice Cristina Kneer Vidal, ex occultista, ex satanista e spiritista di origine americana che vive a Hermosillo, Sonora, “vengono sacrificate, togliendo loro il cuore che viene consumato dai presenti, poi il corpo viene cremato e gettato in mare”. Dice la Kneer: “per i satanisti è molto facile sbarazzarsi dei corpi perché coloro che fanno la ‘messa’ nera sono molto importanti’. Le vittime a cui fa riferimento sono per lo più bambini, nei posti più disperati del sud America.

Ma il fenomeno sta diventando mondiale, e anche se oggi non se ne avverte il pericolo, questo c’è. La chiesa maggiore di lucifero si richiama a un’ideologia nella quale si vive senza autorità, non riconoscendo né leggi né norme. Nell’invito per l’apertura della chiesa di satana si parla di “Un tempio all’ego più elevato”. Un luogo che fa il paio con il tempio di satana aperto a Detroit, con l’inaugurazione di una statua di bafometto dove si vedono due bambini in adorazione ai piedi del demone, e costruita in modo da diventare una sedia dove accomodarsi. Il diavolo che “chiama” i bambini a sedersi tra le sue braccia. Esattamente la stessa cosa che fa Halloween. Più chiaro di così…

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS