Nuove frontiere per Google Maps: a “spasso” tra lune, pianeti e stelle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00

Viaggiare nello spazio tra lune, pianeti e stelle? Da ora non sarà possibile solo per gli astronauti, ma anche per qualsiasi utente che abbia accesso ad un computer e una connessione internet

Google Maps espande i suoi confini

Infatti, grazie ad un nuovo aggiornamento di Google Maps sarà possibile fare una passeggiata virtuale tra i crateri di ghiaccio di Europa o “navigare” nei laghi di metano della luna Titano, fino ad arrivare ai confini del Sistema Solare. Per farlo basterà aprire GMaps, e passare in modalità satellite e zoomare indietro, sino a vedere lo spicchio di Terra. a questo punto, sulla sinistra, si apre in automatico l'elenco dei pianeti e dei satelliti che si possono esplorare. 

Lo Street Viev sulla Luna

Per i più curiosi è disponibile anche lo Street Viev sul nostro satellite, la Luna. I luoghi dell'allunaggio deegli Apollo potranno essere visitati grazie ad una ricostruzione che combina mappe satellitari e fotografie degli astronauti. Le immagini, provenienti dagli archivi della Nasa e dell'Esa sono state processate e rielaborate dall'artista e astronomo Bjorn Jonsson, che ne ha ricavato le mappe tridimensionalmente navigabili. 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.