SABATO 08 GIUGNO 2019, 11:00, IN TERRIS


OTTICA

La prima stampante 3D con gli "occhi"

L'idea di una startup nata al Mit e guidata da un ingegnere italiano

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Oggetti creati con la stampante 3D della Inkbit
Oggetti creati con la stampante 3D della Inkbit
S

tampanti 3D super smart grazie all'intelligenza artificiale in grado di correggere gli errori di stampa in tempo reale e prevedere le deformazioni dei materiali più difficili. L'idea è della startup Inkbit, nata dal Massachusetts Institute of Technology (Mit) e guidata da un ingegnere italiano, Davide Marini, sbarcato a Boston vent'anni fa dopo dopo la laurea al Politecnico di Milano.


Tecnologia innovativa

"Sappiamo tutti che i vantaggi della stampa 3D sono enormi, ma spesso la gente ha problemi nell'utilizzarla: la tecnologia non è ancora al punto giusto", spiega Marini all'Ansa. "La nostra macchina è la prima che può apprendere le proprietà di un materiale e prevedere il suo comportamento. Credo che sarà una svolta, perché permetterà a chiunque di passare rapidamente dall'idea alla realizzazione di un prodotto utilizzabile. Apre nuove opportunità di business per chiunque". La novità principale del nuovo sistema, dotato di 16 testine di stampa per realizzare oggetti utilizzando più materiali, è la capacità di osservare ogni singolo strato di materiale deposto durante la stampa, come se avesse degli occhi, per individuare e correggere eventuali errori in tempo reale e compensare eventuali deformazioni dei materiali più instabili: ciò è reso possibile da un particolare sistema per la tomografia ottica computerizzata, simile a quella usata dagli oculisti per esaminare gli occhi dei pazienti ma 100 volte più veloce. La tomografia computerizzata è in grado di riprodurre immagini in sezione (tomografia) e tridimensionali create da un'analisi generata al computer, dell'attenuazione di un fascio di raggi X mentre passa attraverso una sezione di un oggetto. La super stampante di Inkbit ogni anno può produrre centinaia di migliaia di oggetti grandi quanto un pugno, mentre i numeri calano per oggetti di dimensioni maggiori, aprendo la strada a una vera e propria rivoluzione per la produzione di moltissimi oggetti di uso comune.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'Hindu Raj
PAKISTAN

Alpinisti italiani travolti da una valanga

L'ambasciata: "Non ci sono vittime fra i nostri connazionali". Morto un pachistano
La centrale di Arak
L€ATOMICA

Nucleare: l’accordo tra Usa e Iran non esiste più

Entro dieci giorni Teheran potrebbe produrre 300Kg di uranio
Franco Zeffirelli
CINEMA

Zeffirelli, Firenze rende omaggio al suo maestro

La camera ardente del regista allestita a Palazzo Vecchio
Salvini arriva a Washington
WASHINGTON

Salvini all'Ue: "Non accettiamo più briciole"

Da Oltreoceano il vicepremier manda un messaggio alle istituzioni europee: "Flat tax sì, fatevene una ragione"
Francesco Belsito
LA SENTENZA

Processo Siram: assolto Belsito

Il pm aveva chiesto 4 anni per l'ex tesoriere della Lega Nord
Luca Poniz
NOMINE

Csm, Poniz: "Politica si assuma responsabilità"

Il neo presidente dell'Anm: "Da tempo criticavo la magistratura associata"
BERGAMO

Travolto al posto di controllo, morto un carabiniere

Investimento nella notte, il conducente forse era ubriaco
INCIDENTI STRADALI

Roma, donna investita da autobus è grave

Sulla ricostruzione della dinamica sta lavorando la Polizia Locale
Paramilitare
AMERICA LATINA

Nicaragua: i paramilitari attaccano due chiese

Lanciate bombe “stordenti” e colpiti i fedeli all'uscita delle celebrazioni eucaristiche
Il blackout
L'EVENTO

Maxi-blackout, al via le indagini in Argentina e Uruguay

Servizio ripristinato dopo oltre 15 ore. L'inchiesta accerterà le cause del guasto
LOTTA AGLI STUPEFACENTI

Palermo: sbarca con 21 chili di droga, arrestato

Misura cautelare effettuata nei confronti di un incensurato
Bomba carta (immagine di repertorio)
RIONE SAN GAETANO

Bomba carta e "stesa" a Napoli: scene da guerriglia

L'ordigno artigianale è esploso davanti l'ingresso di una palazzina di via Teano
La petroliera in fiamme nel golfo di Oman
MARE DI OMAN

Attacco alle petroliere: gli Usa valutano l'invio di truppe

Ma il Giappone chiede agli Usa "Prove concrete" contro l'Iran "oltre le speculazioni"
Joshua Wong
ASIA

Hong Kong: è libero il leader degli ombrelli

Scontata la pena di due mesi per le manifestazioni del 2014
Mario Conoci
ELEZIONI COMUNALI IN SARDEGNA

Mario Conoci è il nuovo sindaco di Alghero

Centrodestra in testa anche a Cagliari, il Centrosinistra a Sassari
Lavoro

Zero, qualcosina

In questi ultimi giorni si è data enfasi sulla crescita dell'occupazione in modo tale che i media potessero...