Messi show, il Barça si aggiudica “el clàsico”: Real battuto 2 a 3

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:46

Al Santiago Bernabeu va in scena uno dei più bei spettacoli del calcio degli ultimi anni. Il match tra Real Madrid e Barcellona, “el clàsico”, vede il prevalere di Messi e compagni su Cristiano Ronaldo. Ed è proprio la “pulce” il vero mattatore della serata: la sua rete, segnata negli ultimi minuti del recupero, fa si che i blaugrana tornino in testa alla classifica della Liga, alla pari col Real che ha, tuttavia, una partita da recuperare. Messi, con la sua doppietta raggiunge quota 500 gol.

La partita

Al Santiago Bernabeu i padroni di casa sono passati per primi in vantaggio con la rete di Casemiro al 28′, pareggiata appena cinque minuti dopo dal solito Messi, su assist di Rakitic. Proprio Rakitic, al 28′ della ripresa, ha portato il Barcellona in vantaggio con un sinistro preciso da fuori area. Al 32′ Real in 10 per l’espulsione di Sergio Ramos, intervenuto fallosamente su Messi. Ma è riuscito comunque ad agguantare il pareggio al 40′ con la rete di Jaimes Rodriguez. Il 2-2 poteva stare bene al Real, non al Barcellona che ha continuato ad attaccare, fino ad essere premiato dall’ennesima magia della “pulce”.

Neymar, grande assente

Neymar è il grande assente. Il Barcellona, come riportano i media spagnoli, ha comunicato di non voler convocare per la supersfida che mette in palio più di mezza Liga il brasiliano. Neymar ha addosso una squalifica di tre giornate e il club blaugrana ha cercato di far valere un cavillo lesgislativo che prevederebbe l’impiego del giocatore fino a quando la giustizia sportiva non si pronuncerà sul ricorso presentato. Neymar aveva raggiunto Madrid con la squadra e tutto faceva pensare che Luis Enrique lo avrebbe schierato. Se ciò fosse accaduto, il Barcellona avrebbe intrapreso un vero e proprio braccio di ferro con il Tribunale, rischiando lo 0-3 a tavolino.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.