MERCOLEDÌ 14 AGOSTO 2019, 13:59, IN TERRIS


COPA ARGENTINA

De Rossi, esordio con gol: la prima notte del Tano

L'ex centrocampista giallorosso fra i migliori ma il Boca Juniors viene eliminato. Fra meno di un mese c'è già il River

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Daniele De Rossi esulta dopo la rete all'Almagro
Daniele De Rossi esulta dopo la rete all'Almagro
E

sordio con gol, tanto per ricordare che il marchio di fabbrica dei grandissimi te lo porti dietro per sempre. Ma non solo per la rete ovviamente. I primi 77 minuti di Daniele De Rossi con la maglia del Boca Juniors hanno mostrato quello che tutti si aspettavano: un giocatore di classe superiore, ancora in grado di gestire al meglio un reparto delicato come quello del centrocampo. Prova ne sia che, dopo la sua sostituzione, il motore degli Xeneizes inizi a girare a ritmi decisamente più bassi, senza creare più veri pericoli al modesto Almagro. Peccato, perché l'esordio dell'ex capitano dela Roma in Copa Argentina si chiude con l'amaro in bocca: 1-1 durante i tempi regolamentari, con gol del vantaggio realizzato proprio da De Rossi con un colpo di testa, e sconfitta (con conseguente eliminazione) ai tiri di rigore. Poteva decisamente andar meglio visto il rango degli avversari (Primera B Nacional) ma, comunque, per quanto riguarda l'ex centrocampista azzurro le sensazioni sono positive e non solo per la prova offerta (con tanto di assist vincente per Salvio, che realizza ma in fuorigioco): dopo la sua rete i tifosi del Boca coniano per lui, el Tano, un coro ad hoc. Segno di un feeling già sbocciato.


Verso il Superclasico

Non era la Bombonera ma anche l'Estadio Unico de la Plata, casa dell'Estudiantes, non è stato un palcoscenico da niente. Anche perché la Numero 12 era tutta lì, pronta ad assistere al debutto assoluto del Tano in maglia azul y oro. De Rossi non delude ma la squadra complessivamente sì, pur con l'impressione che i compagni del numero 16 siano leggermente avanti come condizione fisica. Niente di grave comunque, visto che sia De Rossi che il Boca sono appena agli inizi: di obiettivi importanti ce ne sono, primo fra tutti togliere il titolo al Racing. Poi c'è il Superclasico, una di quelle partite che ogni calciatore sogna di giocare. Non ci sarà nemmeno da aspettare troppo visto che l'appuntamento è al primo settembre, al Monumental. Ed è lì che servirà il vero Boca.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
TREVISO

Morta dopo aver scelto una chemio non invasiva per partorie

La notizia del tumore al seno durante la gravidanza. Le cure meno forti le consentono di diventare madre, ma muore tre mesi dopo
TASSE

Fino al 25 ottobre è possibile integrare il proprio “730”

Nel caso si sia dimenticata una deduzione o una detrazione, si ricorre al modello integrativo. Per i rimborsi o le compensazioni...
Palazzo Chigi
INCOGNITE

L’ipoteca economica sulla crisi di governo

I rischi sulla società italiana dell’esercizio provvisorio e dell’aumento dell’Iva
La vittima, Melissa Trotter, e a dx Larry Swearingen
USA

Pena di morte, nuova esecuzione in Texas

Le ultime parole del condannato: "Perdonali, non sanno quello che fanno"
L'epicentro del sisma
LAZIO

Terremoto, scossa nel Tirreno vicino Roma

Non sono stati riportati danni a cose e persone né sulla costa né nella Capitale
Ufficio comunale chiuso
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Quota 100: oltre 10mila domande nella Pa

E' boom di richieste di pensionamento ma è allarme "rimpiazzi" in comuni e ospedali