Ecco chi era santa Eloisa e il mistero della tomba scomparsa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:07

Santa Eloisa, reclusa, nasce in Francia e muore a Nogent-le-Roi (Francia) l’8 gennaio 1060. Di nobile famiglia francese, rimane vedova del conte chiamato “Testa d’Orsa”. Dona la maggior parte dei beni che ha ereditato dal marito all’abbazia benedettina di Notre Dame di Coulumbus, presso Norgent-le-Roi, nella diocesi di Chartres.

Si risposa ma rimane nuovamente vedova, allora decide di distaccarsi per sempre dalle cose terrene. Si ritira nel monastero i Coulumbus e si fa costruire una piccola cella a ridosso del muro della basilica.

Morte

Si fa murare viva nella cella e vi rimane fino alla morte in concetto di santità, nel 1060. Anche se la sua tomba dal XVII secolo non è stata più ritrovata, il suo teschio è conservato nell’abbazia.

Tratto dal libro “I santi del giorno ci insegnano a vivere e a morire” di Luigi Luzi

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.