Santa Adele, la fondatrice del monastero benedettino di Pfalzel

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:10

Santa Adele di Pfalzel, badessa benedettina Treviri (Germania), 24/12/735 ca. Poche le notizie sulla sua vita. La tradizione afferma che è figlia del re san Dagoberto II, sorella di santa Irmina e nonna di san Gregorio di Utrecht. E’ fondatrice del monastero benedettino di Pfalzel, dove lei stessa si ritira una volta rimasta vedova del nobile Alderico e che guida per più di trent’anni.

Spesso è ospite il giovane nipote Gregorio, che viene incaricato di fare le letture in latino mentre le monache siedono nel refettorio. Un giorno viene accolto in monastero, pur non riconosciuto, san Bonifacio, reduce dalla sua prima missione in Frisia. Bonifacio, mentre è a mensa con le monache, assiste alla lettura del Testo Sacro in latino fatta da Gregorio e, dopo essersi rallegrato con lui per l’ottima dizione, rendendosi conto che il giovane lettore non ha afferrato il senso del testo, si mette a commentarlo in modo cosi elevato da stupire tutti i presenti. Gregorio rimane talmente affascinato da san Bonifacio da diventarne uno dei suoi più autorevoli discepoli.

Tratto dal libro “I santi del giorno ci insegnano a vivere e a morire” di Luigi Luzi

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.