Chi era San Albino di Angers, uno dei santi più popolari in Francia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:09

S. Albino di Angers, Vescovo Vannes (Francia), 496 ca. – Angers (Francia), 1/03/550 ca. Nasce in una nobile famiglia bretone gallo-romana.

Avvenimenti

• Per circa venticinque anni è monaco: in seguito è nominato abate a Tincillac.

• Nel 529 è eletto dal popolo, contro la sua volontà, vescovo di Angers: regge la diocesi fino alla morte. E uno dei protagonisti del III concilio di Orléans del 538 e del 541.

Spiritualità

Dedicandosi con determinazione e coraggio alla moralizzazione dei costumi, attira a sé ostilità e minacce che non scoraggiano la sua azione. E’ più temuto che amato. Mostra la sua intransigenza riguardo al problema dei matrimoni incestuosi, allora abbastanza frequenti tra i nobili. È uno dei santi più popolari in Francia, specie nel Medioevo.

Morte

A lui è dedicata un’abbazia ad Angers, dove sono venerate le sue reliquie.

Tratto dal libro “I santi del giorno ci insegnano a vivere e a morire” di Luigi Luzi

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.