Santo del giorno - SAN GIUSEPPE MOSCATI

San Giuseppe Moscati. Originario di Serino di Avellino, nacque a Benevento nel 1880, ma visse quasi sempre a Napoli, la «bella Partenope», come amava ripetere da appassionato di lettere classiche. Si iscrisse a medicina «unicamente per poter lenire il dolore dei sofferenti».

Da medico seguì la duplice carriera sopra delineata. In particolare salvò alcuni malati durante l'eruzione del Vesuvio del 1906; prestò servizio negli ospedali riuniti in occasione dell'epidemia di colera del 1911; fu direttore del reparto militare durante la grande guerra. Negli ultimi dieci anni di vita prevalse l'impegno scientifico: fu assistente ordinario nell'istituto di chimica fisiologica; aiuto ordinario negli Ospedali riuniti; libero docente di chimica fisiologica e di chimica medica. Alla fine gli venne offerto di diventare ordinario, ma rifiutò per non dover abbandonare del tutto la prassi medica. «Il mio posto è accanto all'ammalato!».

In questo servizio integrale all'uomo Moscati morì il 12 aprile del 1927. Straordinaria figura di laico cristiano, fu proclamato santo da Giovanni Paolo II nel 1987 al termine del sinodo dei vescovi «sulla Vocazione e Missione dei laici nella Chiesa».

Accadde oggi

12 Aprile

1633 - Galileo è accusato di eresia (Index Librorum Prohibitorum)

1946 - La Siria ottiene l'indipendenza dalla Francia

1961 URSS, il cosmonauta Yuri Gagarin è il primo uomo ad andare nello spazio: a bordo della Vostok I resta in orbita per 108 minuti

Frase del giorno

"Tutto ciò che è umano deve retrocedere se non progredisce" (Edward Gibbon)