Stop alle botticelle, Montanari ringrazia le associazioni: “Esempio di partecipazione al bene comune”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:45

A quanto pare, le remore avanzate sull’impiego dei cavalli per portare a spasso i turisti nel centro di Roma nonostante le altissime temperature hanno portato a qualche risultato: dalla metà della scorsa settimana, infatti, un’ordinanza comunale ha disposto lo “stop” alla circolazione delle cosiddette botticelle nei quartieri del Centro storico, preservando l’incolumità degli animali, rimasti “ai box” dopo la decisione della sindaca Raggi e le numerose pressioni delle associazioni animaliste. Quelle stesse organizzazioni citate, in un post apparso su Facebook, dall’assessore all’Ambiente, Pinuccia Montanari: “Le Associazioni Earth, Guardie Ambientali d’Italia Onlus e Accademia Kronos, dopo aver chiesto un briefing organizzativo con il Comune, si sono suddivise per le vie del centro pattugliandole affinché nessun cavallo circoli per le strade. Un esempio di collaborazione e partecipazione al bene comune che porta ad ottimi risultati per i diritti animali”.

L’ordinanza

Una piccola grande sfida vinta da parte di questi enti impegnati nella tutela della fauna cittadina. Nei giorni scorsi, i termometri ai massimi storici avevano contemporaneamente innalzato la soglia di rischio per i cavalli utilizzati per trasportare le ben note carrozze romane, esponendoli alla possibilità di gravi danni perpetrati dai fortissimi raggi solari. Ad avanzare accuse al Campidoglio era stata, in primo luogo, la radicale Michela Vittoria Brambilla, alla quale era stato tuttavia risposto, dal presidente della Commissione Ambiente, Daniele Diaco, del divieto di circolazione già imposto ai vetturini nei giorni di allerta meteo.

Botticelle, dibattito storico

A scanso di sorprese, i volontari di associazioni come “Earth” hanno presidiato le strade del Centro storico, come sottolineato ancora dall’assessore Montanari: “Un sentito ringraziamento alle Guardie zoofile che stanno aiutando Roma Capitale a far rispettare l’ordinanza Raggi sul divieto di circolazione delle ‘botticelle’ in questi giorni di caldo eccezionale”. A ogni modo, il divieto riportato nell’ordinanza è stato finora rispettato dai diretti interessati che, in attesa dell’attuazione della ventilata (e contestata) ipotesi dell’adozione delle “botticelle elettriche” (o “biocarrozze”), potranno riprendere l’attività al termine delle giornate da bollino rosso. Il che, del resto, coinciderà con la riapertura della polemica sull’impiego dei cavalli come mezzo di trasporto per i visitatori. Una circostanza storica per la città di Roma ma che ha incontrato, negli anni, le rimostranze di una discreta parte della cittadinanza dando adito a un dibattito che, per l’appunto, si muove tra gli ambiti del lavoro e della difesa degli animali.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.