GIOVEDÌ 12 GENNAIO 2017, 16:34, IN TERRIS

Sedativi nel biberon per uccidere la figlia: arrestata 30enne a Roma

I medicinali hanno causato alla piccola due arresti cardiocircolatori

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Sedativi nel biberon per uccidere la figlia: arrestata 30enne a Roma
Sedativi nel biberon per uccidere la figlia: arrestata 30enne a Roma
Orrore a Roma, dove una donna di 30 anni avrebbe somministrato dei sedativi e degli psicofarmaci alla sua bambina di 3 anni, diluendoli con il latte nel biberon. I fatti si sarebbero verificati mentre la bambina era ricoverata all'ospedale Bambin Gesù di Roma. La madre, una trentenne che abita a Napoli, è stata arrestata con l'accusa di tentato omicidio.

A far partire le indagini, condotte dai carabinieri del nucleo investigativo di Roma e del comando provinciale di Napoli, sono stati i referti medici forniti dalla struttura ospedaliera gli uomini dell'Arma. Secondo quando si apprende, la donna avrebbe somministrato farmaci sedativi alla piccola, sciogliendoli nel biberon, che le hanno provocato due episodi di arresto cardiorespiratorio. 

La bimba è stata salvata grazie all'intervento immediato dei sanitari in due distinti episodi avvenuti nel mese di dicembre. Alla base del gesto ci sarebbe stata la volontà della donna di attirare l'attenzione del marito dopo alcune tensioni. La coppia, originaria di Napoli, ma residente a Roma, ha altri due figli: una bambina di un anno e uno di pochi mesi. Gli inquirenti sospettano che la donna avesse tentato di fare qualcosa di simile anche con la bimba di un anno. La la misura di custodia cautelare è stata firmata del pubblico ministero Eleonora Fini e su disposizione del giudice per le indagini preliminari, Ezio Damizia.
Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
TREVISO

Morta dopo aver scelto una chemio non invasiva per partorie

La notizia del tumore al seno durante la gravidanza. Le cure meno forti le consentono di diventare madre, ma muore tre mesi dopo
TASSE

Fino al 25 ottobre è possibile integrare il proprio “730”

Nel caso si sia dimenticata una deduzione o una detrazione, si ricorre al modello integrativo. Per i rimborsi o le compensazioni...
La vittima, Melissa Trotter, e a dx Larry Swearingen
USA

Pena di morte, nuova esecuzione in Texas

Le ultime parole del condannato: "Perdonali, non sanno quello che fanno"
L'epicentro del sisma
LAZIO

Terremoto, scossa nel Tirreno vicino Roma

Non sono stati riportati danni a cose e persone né sulla costa né nella Capitale
Ufficio comunale chiuso
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Quota 100: oltre 10mila domande nella Pa

E' boom di richieste di pensionamento ma è allarme "rimpiazzi" in comuni e ospedali
Carabinieri del Ros in azione
GIARDINI NAXOS

Ndrangheta: arrestato il latitante Riitano

Era ricercato per traffico internazionale di stupefacenti ed altro