Notte di follia hooligan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:15

Roma si risveglia dopo l'ennesima notte di follia per una partita di calcio. Il bilancio degli scontri andati in scena prima e dopo la partita di Europa League fra Lazio ed Eintracht Francoforte si è “arricchito” con l'aggressione di due tifosi tedeschi

Aggressioni

In via San Cosimato, a Trastevere, circa 20 giovani a volto coperto hanno aggredito un ragazzo, finito a terra, colpendolo con mazze e bottiglie. A notare la scena carabinieri della compagnia Trastevere che sono intervenuti. Ne è nato un fitto lancio di bottiglie e una ha colpito alla testa un militare, il quale ha riportato una lieve ferita. I responsabili sono poi scappati. In ospedale si è presentato anche un altro tifoso tedesco raccontando di essere stato picchiato poco prima

Follia hooligan

Sono stati, però, gli hooligan dell'Eintracht i veri protagonisti (se così si può dire) della serata, come già avvenne nel 2015 con gli olandesi del Feyenoord prima di un altro match di Europa League. Disordini, lancio di petardi, rifiuti in terra nel centro storico, un supermercato saccheggiato e l'intero quadrante nord di Roma paralizzato. Questo il bilancio non calcistico dell'incontro che in serata contava già 9 denunciati, per detenzione di petardi e un biglietto falso, e 5 fermati, dopo i disordini fuori dallo stadio prima dell'incontro. Ma la tensione c'è stata anche dentro l'Olimpico con un tentativo di invasione anticipato dal lancio di un bengala in tribuna Tevere. Le forze dell'ordine sono dovute entrare nella pista di atletica per scongiurare nuovi episodi simili.

Disordini

Già nel pomeriggio i tifosi tedeschi avevano impegnato le forze dell'ordine. In circa 300 si erano staccati dal gruppo che si trovava nel punto di raccolta a Villa Borghese e, senza autorizzazione, avevano attraversato il centro storico diretti all'Olimpico: vestiti di nero, in silenzio, hanno lanciato petardi al loro passaggio intimorendo cittadini e turisti. A Piazza del Popolo, dove hanno bivaccato, hanno lasciato un tappeto di rifiuti e bottiglie. Le forze dell'ordine li hanno così scortati verso lo stadio anche perchè era già stata segnalata la presenza di infiltrati ultras dell'Atalanta, squadra con la quale l'Eintracht è gemellata. Vicino all'Olimpico la situazione è degenerata. Alcuni tifosi tedeschi, con l'intento di entrare in contatto con i laziali, hanno tentato di raggiungere il ponte Duca d'Aosta, vicino al punto di accesso dei supporter biancocelesti, venendo però bloccati dalle forze dell'ordine sul Ponte della Musica. Per fermarli è stata necessaria una carica di alleggerimento. Impazzito il traffico in tutto il quadrante nord, dal Muro Torto all'Olimpico. Code, ingorghi e un servizio bus pesantemente rallentato nelle zone Flaminio, Clodio e Villa Borghese. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.