SABATO 20 OTTOBRE 2018, 16:52, IN TERRIS

Un video emozionante per pregare con Maria per la Chiesa

La comunità Giovanni XXIII di don Benzi compone la musica di “Sub tuum praesidium”

MANUELA PETRINI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
P

er rispondere all'appello del Pontefice, sostenerlo nella sua opera e la Chiesa, l'Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII ha diffuso un video per aiutare a pregare i fedeli. "La chiesa è nella tempesta" si legge mentre scorrono immagini in bianco e nero che mostrano prima una barca in balia delle onde e un particolare della cupola di San Pietro. Ad accompagnare le immagini, la versione in italiano di Sub Tuum Praesidium, musicata da Daniele Serafini, membro e canzionere dell'associazione fondata da don Oreste Benzi, oggi guidata da Paolo Ramonda

"Ero in vacanza con la mia famiglia e i ragazzi di una delle nostre comunità terapeutiche", racconta Daniele, spiegando che sempre si porta dietro la chitarra in quanto appassionato. "Io non scrivo i testi, ma solo la musica, per questo ho scelto una preghiera che pensavo potesse essere sulle mie corde. In più quella preghiera piaceva molto a mia moglie e così mi sono messo al lavoro. In un giorno ho composto la musica". Le dolci note che accompagnano le parole di una delle più antiche preghiere mariane, Daniele le ha pensate e composte con l'intento di aiutare le persone a riflettere, accompagnarle nella preghiera. Nel video, inoltre, alla musica e alla preghiera si intrecciano immagini e parole di don Oreste Benzi, ripreso mentre in strada parlava con le ragazze vittime della tratta, o mentre accarezza un disabile. "Sentire la voce di don Oreste con la mia musica come sottofondo è stata un'emozione unica, una grazia immeritata". 

L'idea di questo video, però, è nata dalla mente di una quelle persone che solitamente lavorano nell'ombra, ma senza le quali sarebbe stato impossibile realizzarla. "Appena Papa Francesco ci ha invitati a pronunciare questa invocazione al termine della recita del Rosario ho pensato di fare un video, utilizzando la canzone di un fratello di comunità - spiega Luca Luccitelli, membro e referente dell'ufficio stampa dell'Apg23 - Io ho scritto i testi, una specie di sceneggiatura, che accompagnano le immagini, ma il video è stato montato da Kristian Gianfreda, che lavora nel reparto audiovisivi della comunità". Lo scopo del video, ha spiegato Luca, è quello di dare maggiore diffusione e visibilità a questa preghiera, poco conosciuta, così come chiesto dal Santo Padre. 

Lo scorso 29 settembre, poco prima della sua partenza verso le repubbliche baltiche, Papa Francesco ha consegnato un appello a Padre Fredric Fornos, direttore internazionale della Rete Mondiale di Preghiera per il Papa, affidandogli il compito di invitare i fedeli non solo a recitare quotidianamente il Rosario, ma di concludere con l'invocazione Sub Tuum Praesidium, oltre che con la preghiera a San Michele Arcangelo. "Un invito a pregare il Santo Rosario ogni giorno, affinché la Vergine Maria aiuti la Chiesa in questi tempi di crisi", ha sottolineato padre Fornos. Inoltre, nell'omelia a Santa Marta dell'11 settembre scorso, Papa Francesco aveva citato il primo libro di Giobbe, ricordando che la forza della preghiera è l'unica arma in grado di vincere il "grande accusatore" il quale, soprattutto in questi tempi semina accuse, discordia e scandalo.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Mercantile in porto
MERCATO DEL LAVORO

L’economia del mare a quota 200 mila imprese

Alla giornata nazionale della Blue economy (24-26 ottobre) le aziende del settore marittimo si incontrano a Formia e Gaeta
Inquinamento in una città italiana
DATI EUROPEI

Rapporto choc: l'Italia primo Paese dove si muore per inquinamento

Tassi altissimi al nord. Torino più inquinata di Parigi
Papa Francesco durante l'Udienza - Foto © Vatican Media
UDIENZA GENERALE

Il Papa: "L'evangelizzatore favorisce l'incontro di cuori"

Il Santo Padre continua la sua catechesi sugli Atti degli Apostoli
San Giovanni Paolo II abbraccia un bambino
INAUGURAZIONE

In Spagna la famiglia secondo Karol Wojtyla

Aperta la nuova sezione del Pontificio Istituto teologico Giovanni Paolo II a Madrid
16 ottobre 1943: il rastrellamento del ghetto di Roma
ANTISEMITISMO

Shoah, Raggi: "Roma non dimentica"

Oggi si commemora il rastrellamento del Ghetto avvenuto il 16 ottobre 1943
Ordinazione sacerdotale in Vaticano
LATINA-TERRACINA-SEZZE-PRIVERNO

Una lampada itinerante per le vocazioni

L'icona di una Madonna con il Bambino della famiglia di santa Maria Goretti accompagna il pellegrinaggio
Bus incidentato (immagine di repertorio)
VIA CASSIA

Bus si schianta contro un albero: 10 feriti

Il mezzo è finito fuori strada, ancora ignote le cause dell'incidente
La nave Ocean Viking in porto
PUGLIA

Ocean Viking: sbaracati a Taranto 176 migranti

Mons. Santoro: "Oggi fortunatamente possiamo parlare di vita e non di morte"
Chiara Lubich
FRASCATI

Chiara Lubich: si chiude la fase diocesana di beatificazione

Lo studio degli atti proseguirà presso la Congregazione delle cause dei santi
Boris Johnson
REGNO UNITO

Johnson arretra sul backstop, Brexit verso l'accordo

Il premier avrebbe accettato la condizione di Bruxelles, sganciando Belfast dal nuovo mercato britannico
Spaccio
NUOVE MISURE ANTI-TRAFFICANTI

Giro di vite del Viminale contro la droga

Il Ministero dell’Interno chiede ai prefetti più vigilanza sulle piazze di spaccio
Liechtenstein-Italia 0-5. Bernardeschi festeggiato dai compagni dopo la rete del vantaggio - Foto © Twitter
QUALIFICAZIONI EURO 2020

Italia, pokerissimo al Liechtenstein e filotto da record

Mancini come Pozzo: nove successi di fila. A Vaduz è 5-0: doppietta di Belotti, a segno Bernardeschi, ElSha e Romagnoli