GIOVEDÌ 29 DICEMBRE 2016, 001:00, IN TERRIS

Napoli, un pranzo speciale per i poveri: pizze e panuozzi s'impastano al Duomo

Il vescovo Sepe apre le porte della Cattedrale: oltre 600 persone, tra indigenti e bisognosi, al tradizionale appuntamento natalizio

DAMIANO MATTANA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Napoli, un pranzo speciale per i poveri: pizze e panuozzi s'impastano al Duomo
Napoli, un pranzo speciale per i poveri: pizze e panuozzi s'impastano al Duomo
Un pranzo speciale, quello avvenuto il 28 dicembre all'interno del Duomo di Napoli, aperto per l'occasione dal vescovo della città partenopea, card. Crescenzio Sepe, il quale ha ospitato, all'interno della navata centrale della Cattedrale di Santa Maria Assunta, circa 600 persone in condizioni di povertà. Centinaia di pizze sono state infornate, una delle quali impastata dallo stesso cardinale, con tanto di grembiule da pizzaiolo. Il vescovo, successivamente, ha indossato anche i panni del cameriere, servendo personalmente le pietanze ai tavoli. Un pomeriggio allegro e solidale, passato all'insegna dell'assistenza ai poveri della città i quali, anche se in un giorno diverso, hanno potuto finalmente vivere il loro vero pranzo di Natale.

Non è certo la prima volta che, nella città di Napoli, la locale diocesi si adopera nell'allestimento di una natalizia mensa per i poveri ma, finora, l'evento si era svolto nel salone del Palazzo arcivescovile, attualmente in fase di ristrutturazione. Certo è che, al netto di questo, la scelta di imbandire le tavole all'interno del più importante luogo di culto della città, ha destato stupore e divertimento. Decisamente fuori del comune, infatti, l'atmosfera aleggiante all'interno della chiesa, interamente occupata da tavoli e sedie, sui quali hanno trovato posto i numerosissimi immigrati, indigenti e senza fissa dimora accorsi per gustare pizze artigianali e altri piatti appositamente preparati per loro. Tra queste, il "panuozzo", il tradizionale panino preparato con il medesimo impasto della pizza, e la mozzarella campana.

Un pasto semplice ma gustoso, che ha contribuito, nello spazio di poche ore, a rendere felici molte persone, le quali hanno per un po' dimenticato le loro difficoltà e i loro problemi. Tra i bisognosi accolti dal cardinal Sepe, molti sono giunti dalle varie parrocchie della città, mentre altri sono arrivati dai centri di accoglienza e dai dormitori sparsi su tutto il territorio urbano di Napoli. Come spiegato dallo stesso porporato, in un'intervista concessa a "Radio Vaticana", "c'è stata un'altra cosa che quest'anno abbiamo voluto realizzare: a ognuno dei partecipanti è stato dato un buono, con il quale potranno andare in alcuni negozi che sono gestiti un po' anche dalla Caritas, e prendere un capo di vestiario che a loro necessita o piace. Quindi, anche questo è un modo molto semplice, ma anche segno di vicinanza e di fraternità".

Il pranzo di Natale, è stata anche l'occasione per rilanciare, nel corso della stessa intervista, l'invito ai vescovi del Sud Italia a partecipare, i prossimi 8 e 9 febbraio, alla riunione prevista per discorrere sul tema dei giovani, tra lavoro e prospettive future. Un altro appuntamento importante, su una tra le questioni più urgenti e delicate da affrontare, per il presente ma, soprattutto, per l'avvenire.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il luogo dell'agguato
BELMONTE MEZZAGNO | PALERMO

Assassinato il fratello di un boss di mafia

La faida ha già portato a due morti ammazzati e a un tentato omicidio in un anno
I vescovi in Kenya durante una celebrazione press il santuario mariano di Subukia, ottobre 2019 - Foto © ACI Africa
CHIESA IN USCITA

Kenya, i vescovi dicono basta alla corruzione

L'appello di purificazione dall'illegalità nella Quaresima. Il problema? Il tribalismo
L'autosalone di Ginevra
CORONAVIRUS

Annullato il Salone dell'Auto di Ginevra

Primo caso in Lituania: è una donna tornata da Verona il 24 febbraio scorso
Sun Yang
NUOTO

Doping, il Tas stanga Sun Yang: 8 anni di squalifica

Il nuotatore cinese, campione olimpico in carica nei 400 stile libero, avrebbe distrutto la provetta di un controllo antidoping
SPAZIO

La stella Betelgeuse brilla di nuovo

Dal 2019 è impallidita perdendo circa il 36% della sua luminosità
Un bambino siriano approdato sull'isola di Lesbo - Foto © Giorgos Moutafis per Reuters
EMERGENZA UMANITARIA

Nei campi profughi i bambini siriani muoiono di freddo

Un dramma senza precedenti. Polemiche sul silenzio internazionale
ECONOMIA

Ecco l'effetto del coronavirus sulle Borse

Lo spread tra Btp e Bund ha toccato un picco di 182,7 punti base per poi ripiegare a 176 punti.
Lavoratori stranieri
RAPPORTO CNA 2019

In Italia 600mila imprese condotte da lavoratori immigrati

Sono un decimo di tutte le aziende registrate presso le Camere di Commercio nazionali
TRASPORTO AEREO

Alitalia, cigs per 3.960 dipendenti: pesa anche epidemia coronavirus

La compagnia nelle scorse ore è stata informata che su due voli del 17 febbraio ha viaggiato un passeggero con patologia...
UAE Tour
EMIRATI ARABI

Cancellate due tappe di ciclismo: 2 italiani positivi al virus

Primo contagio in Nigeria: è italiano. Primo caso in Olanda: è stato in Italia. Hyundai chiude in Corea del Sud
La Finanza sul luogo del blitz
L'AQUILA

Avezzano, maxi operazione antidroga: 10 arresti

Impegnati oltre 100 finanzieri: perquisiti 12 locali e sequestrate varie autovetture
Jeanine Áñez
FONDAZIONE JUBILEO

Bolivia: "Elezioni libere, pulite e trasparenti"

"Tu voto cuenta": la campagna in vista delle presidenziali post Maduro del 3 maggio
Carabinieri
MESSINA

Colpo al clan dei Barcellonesi: 59 arresti

Il clan imponeva estorsioni in tutta la provincia ma nessuno ha mai denunciato
Mezzi militari turchi
MEDIO ORIENTE

Siria, soldati turchi massacrati in un raid

Escalation in corso nel Paese: almeno 29 militari di Ankara uccisi da una serie di attacchi delle forze di Assad
Coronavirus

Gli effetti collaterali (politici) del coronavirus

Il Governo ha affrontato l’emergenza del Coronavirus venendo da un periodo abbastanza turbolento di polemiche...
Mascherina
L'EPIDEMIA VISTA DAI BAMBINI

"Dobbiamo mettere quelle buffe mascherine?"

Il racconto di un'allieva della prima media: "Sono preoccupata soprattutto per i mei nonni"