GIOVEDÌ 01 FEBBRAIO 2018, 11:08, IN TERRIS


VATICANO | SANTA MARTA

"La morte ci salva dall'illusione di essere padroni del tempo"

Papa Francesco: "Non siamo né eterni né effimeri: siamo uomini in cammino"

FABIO BERETTA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Papa Francesco celebra la Santa Messa nella Domus Santa Marta, in Vaticano
Papa Francesco celebra la Santa Messa nella Domus Santa Marta, in Vaticano
L'

uomo vive con l'illusione di essere padrone del tempo, un illusione dalla quale solo la morte salva. “Noi non siamo né eterni né effimeri: siamo uomini e donne in cammino nel tempo", un tempo che ha un inizio e una fine. Papa Francesco prende spunto dal brano tratto dal Primo Libro dei Re, quello che narra la morte del re Davide e incentra la sua omelia, pronunciata nel corso della Messa mattutina celebrata nella Casa Santa Marta, in Vaticano. Descrive la morte definendola "un fatto", ma anche "un'eredità" che si trasforma in "meroria". Infine, l'invito “a pregare e chiedere la grazia del senso del tempo” per non restare “imprigionati” dal momento presente, “chiuso in se stesso”


Un fatto

La morte è un fatto che tocca tutti - dice Francesco -, più tardi, più presto, ma viene”. Tuttavia, sottolinea, l'uomo sperimenta la "tentazione del momento", una tentazione che si impadronisce della vita e porta la persona ad vagabondare "in questo labirinto egoistico del momento senza futuro"; "sempre andata e ritorno, andata e ritorno". Ma il cammino termina con la morte, "tutti lo sappiamo. E per questo la Chiesa ha sempre cercato di far riflettere su questo fine nostro".


Un'eredità

Io non sono il padrone del tempo", nessun uomo lo è, rimarca. "Ripetere questo aiuta perché ci salva da quella illusione di prendere la vita come una catena di anelli di momenti, che non ha senso”. E aggiunge: “Io sono in cammino e devo guardare avanti”, senza però mai dimenticare che “la morte è un’eredità”. Un'eredità, spiega il Papa, "non materiale ma della testimonianza. Invita quindi a domandarsi: "Quale sarebbe la mia eredità se Dio oggi mi chiamasse? Quale eredità io lascerò come testimonianza di vita? È una bella domanda da farci. Ci preparerà perché tutti noi, nessuno di noi rimarrà ‘di reliquia’. No, tutti andremo su questa strada".


Una memoria

Infine, parla della moorte come “memoria”, una “memoria anticipata” per riflettere: "Se dovessi morire oggi, come vivrei questa giornata? Cosa farei? Quali decisioni prenderei? È una memoria anticipata che illumina il momento di oggi. Illuminare con il fatto della morte le decisioni che io devo prendere ogni giorno". E conclude: "Ci farà bene, a tutti, sentirci in cammino verso la morte". 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un robot in esposizione alla fiera di Roma - Foto © Maker Faire Rome
NUOVE FRONTIERE

Idee per le aziende 4.0

In fiera a Roma l'innovazione tecnologica che cambia l’economia
Migranti al porto
MIGRANTI

In Ottobre sbarcate in Italia 762 persone

Viminale: da inizio anno sono 8.395 i migranti giunti sulle nostre coste
Bimbo davanti al pc
FIRENZE

Un "patentino digitale" contro i pericoli del web

Pensato per gli studenti delle scuole secondarie di primo grado e i loro familiari
Carabinieri
CAMPANIA

Camorra: 23 arresti ad Avellino

Smantellato il clan Partenio, l'operazione ha visto impegnati 250 militari dell'Arma
Bambino indigeno
SINODO AMAZZONIA

Focsiv, incontro a Roma con i leader dei popoli indigeni

"Difendere l’Amazzonia è difendere il diritto allo sviluppo umano integrale"

A quando l'Europa leader mondiale!

Dopo gli attacchi sferrati in questi ultimi anni contro la Unione Europea da parte degli euroscettici quando non da...
Le scarpe rosse, simbolo della protesta contro i maltrattamenti sulle donne
VIOLENZA SULLE DONNE

Lei lo vuole lasciare, lui la picchia a sangue

Massacra di botte la compagna, arrestato un moldavo nel Ferrarese. Boom di casi sommersi
Hevrin Khalaf, l'attivista siriana uccisa in un agguato nel nord-est della Siria
VICINO ORIENTE

Siria, uccisa l'attivista Khalaf

Morto anche un giornalista non lontano dal fronte. Si teme un ritorno dell'Isis
Un momento delle proteste degli ultimi giorni per le strade di Quito - Foto © AFP
AMERICA LATINA

Ecuador, i giorni degli scontri

Clima di guerra nelle strade di Quito. Si cerca la via del dialogo fra il presidente Moreno e i leader indigeni
Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte - Foto © AFP
POLITICA

Zanda (Pd): "Il premier chiarisca sul Russiagate"

In attesa della sua audizione al Copasir, nella maggioranza si chiede a Giuseppe Conte di "rassicurare l'opinione...
Foto di repertorio - Foto © Corriere Etneo
LA TRAGEDIA

Incidente stradale, morti quattro giovani

L'auto si schianta contro un guardrail nel Catanese. Il gruppo ritornava da una serata in discoteca
EMERGENZE DIMENTICATE

Senza sicurezza lavorare uccide

Nella 69° Giornata per le vittime del lavoro, manifestazioni e convegni per fermare la “strage silenziosa”