Vaticano, mandato di cattura a Cecilia Marogna

La manager cagliaritana, 39enne, è stata fermata a Milano dalla Guardia di finanza. Contro di lei, gli inquirenti vaticani avevano spiccato un mandato internazionale, attivando l'Interpol

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:26

E’ stata arrestata Cecilia Marogna, manager cagliaritana 39enne, il cui nome è emerso nei giorni scorsi per il presunto rapporto fiduciario che la legherebbe al Prefetto emerito della Congregazione delle cause dei santi, cardinal Angelo Becciu. La donna, oggetto di un mandato di cattura internazionale emesso dagli inquirenti vaticani, con attivazione dell’Interpol, è stata bloccata a Milano dalla Guardia di finanza. Nel mirino degli inquirenti vaticani sarebbero finiti, come rivelato da un’inchiesta delle Iene, bonifici per mezzo milione di euro ricevuti dalla Santa Sede per operazioni segrete umanitarie in Asia e Africa, e finiti, quasi per la metà, nell’acquisto di borsette, cosmetici e altri beni di lusso.

In aggiornamento

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.