Terremoti: sisma 5.8 in mare tra Italia e Grecia

Epicentro a 433 chilometri a sud-ovest di Atene. Due lievi scosse nella notte anche in provincia di Macerata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:01
L'epicentro del sisma, in mare aperto

Una forte scossa sismica di magnitudo pari a 5.8 è stata registrata nella notte, alle 1:43 ora italiana, in mare, tra l’Italia e la Grecia. Secondo l’agenzia europea di monitoraggio Emsc, il terremoto ha avuto epicentro a 433 chilometri a sud-ovest di Atene, e ipocentro a circa 10 chilometri di profondità. La scossa sarebbe stata avvertita anche sulle coste di Puglia, Calabria e Sicilia. Al momento non si vi sono notizie di danni a persone o cose.

Macerata

Questa mattina, verso le tre di notte, due scosse si sono verificate nelle Marche. La prima alle 3:12 di magnitudo 2.4 con epicentro a 3 km da Caldarola, comune di 1700 abitanti della provincia di Macerata. La seconda scossa, di magnitudo 2.2, sempre con epicentro nel comune maceratese poco dopo, alle 3:24. Le segnala l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Entrambe con ipocentro ad una profondità di 10 km. Anche in questo caso, non si segnalano danni. Considerata l’ora notturna, la bassa magnitudo e la profondità, è probabile che le due lievi scosse non siano state neppure avvertite dalla popolazione.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.