Il Napoli si riprende la vetta

Osimhen piega il Torino in una gara complicata per gli Azzurri. Insigne fallisce un rigore. Spalletti a +2 sul Milan e a +7 sull’Inter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:30
Napoli Torino
Foto © Twitter SSC Napoli

Sofferta fino all’inverosimile la vittoria del Napoli che solo nel finale riesce a piegare la resistenza di un determinato Torino. La decide a nove dalla fine il solito Osimhem, ma grave errore azzurro nel primo tempo quando Insigne ha fallito alla mezz’ora il vantaggio, sprecando un calcio di rigore. Partita non bella, Napoli a tratti sulle gambe, mai incisivo sugli esterni. Accorto e prudente il Toto che prima del gol azzurro sfiora il colpo grosso con Breako con un sinistro alto da buona posizione. In precedenza ci aveva pensato Ospina a chiudere lo specchio della porta al granata.

Osimhen lancia il Napoli

Tutti nei piedi di Osimhen che va via in campo aperto e mette un pallone d’oro a Lozano che cerca il secondo palo con un diagonale mortifero, ma centra il palo. Ha stentato molto il Napoli e per ridurre ai minimi termini c’è voluto il guizzo di Osimhen che si è ritrovato tra i piedi un pallone invitante dopo un flipper tra Lukic ed Elmas. E’ il gol che il Napoli aspettava e che permette agli uomini di Spalletti di riprende il comando della serie A a +2 sul Milan e ben +7 sull’Inter. Il tutto in attesa di Juve-Roma, con i bianconeri a caccia dell’ennesima vittoria per riagganciare il treno d’alta classifica e con la Roma a cercare di blindare il posto Champions. Ma intanto anche stasera, canta Napoli.

Poker Atalanta, primo squillo del Cagliari

La giornata, in attesa del posticipo dello Stadium tra Juventus e Roma, ha regalato una splendida Atalanta, passata imperiosa in casa dell’Empoli per 4-1 per effetto della doppietta di Ilicic e dei personali di Zapata e dell’autorete di Viti. Inutile il gol del 2-1 di di Francesco. Emozioni e gol nella Marassi genoana, con il Grifone che in rimonta riprende il Sassuolo che era andato facile sul 2-0 (doppietta di Scamacca), per poi subire il ritorno del Genoa che ha dapprima accorciato coin Mattia Destro e ad un minuto dalla fine firmato il pari con Vazquez (2-2). Finisce l’astinenza del Cagliari che piega una piccola Samp. Alla Sardegna Arena finisce 3-1: doppietta di Joao Pedro e gol di Caceres, riaccesa parzialmente dal gol di Thorsby. Pari alla dacia Arena tra Udinese e Bologna. Ospiti avanti con Barrow, ripresi a otto dalla fine da Beto. Domani la giornata si chiude con Venezia-Fiorentina. Tra poco, la madre di tutte le partite: Juventus-Roma. Che vale tantissimo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.