Allerta meteo in Veneto, il Mose alla prova dell’acqua alta

Il sistema di dighe pronto a intervenire per contenere una nuova possibile Acqua Granda. Allerta maltempo anche in Liguria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:25

Allerta rossa per il maltempo in Veneto, e lo spettro dell’Acqua Granda che torna a incombere su Venezia. Il governatore Luca Zaia ha fatto sapere che le previsioni meteo non sono positive per quanto riguarda il territorio veneto, augurandosi che “non piova come prevedono”. Nel frattempo però, il rieletto presidente della Regione ha spiegato di aver “sentito il commissario del Mose Elisabetta Spitz, e so che forse si attiveranno le paratoie”.

Una strategia preventiva per evitare scene come quelle viste lo scorso anno, quando l’acqua alta aveva toccato (e anche superato) i livelli record del 1966. La massima di marea giornaliera ha toccato i 102 centimetri, come reso noto dal Centro maree del Comune di Venezia. Un livello già considerevole che, secondo gli esperti, potrebbe aumentare a stretto giro fino a 135 centimetri. Quota sufficiente a far scattare la procedura d’emergenza.

La questione Mose

La speranza è che, rispetto alla scorso anno, il sistema di dighe posto a protezione della Laguna intervenga tempestivamente. L’Acqua Granda del 2019 aveva creato sostanziali danni al capoluogo veneto, compresa la Basilica di San Marco, dove l’acqua lagunare si era infiltrata provocando gravi allagamenti. Nel frattempo, il dibattito sul Mose si era allargato, andando a coinvolgere il piano geologico (frutto di un’ipotesi precedente all’installazione del sistema di dighe). E parlando di un possibile deterioramento dei pannelli.

Allerta anche in Liguria

Allerta rossa per maltempo anche in Liguria, dove il torrente Borsa è esondato nello Spezzino, in zona Maissana. Alcune abitazioni sono già isolate e la corrente ha invaso la strada comunale, travolgendo automobili e altri veicoli. Esondazione anche per il fiume Vara e l’allarme coinvolge anche il Magra, monitorato per possibile rottura degli argini. L’allerta, come comunicato da Arpal, è al momento fra arancione e rossa su tutta la Liguria, esclusa la zona del genovesato e del savonese, dove resta arancione.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.