Covid, lieve rialzo dei nuovi casi e dei decessi

Il tasso di positività è aumentato dal 12,7% di ieri all'odierno 13,6%, mentre i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 138 e quelli nei reparti ordinari 3.350

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:14
Covid
Db Milano 26/03/2021 - prevenzione diffusione Coronavirus / foto Daniele Buffa/Image nella foto: vaccinazione anti-Covid 19 Drive Through

Leggero aumento dei nuovi casi giornalieri di positività al Covid individuati nelle ultime 24 ore, così come dei decessi, in base agli ultimi dati del Ministero della Salute. Calano, intanto, a livello globale, i morti per Covid, secondo l’ultimo bollettino dell’Organizzazione mondiale della sanità.

I dati

I nuovi casi Covid registrati nelle ultime sono 22.527, quando ieri erano stati 21.190, e i decessi passano da 46 a 60.

Il tasso di positività è aumentato dal 12,7% al 13,6%, mentre i pazienti in terapia intensiva scendono di otto unità, 138, e i ricoverati nei reparti ordinari sono 3.350 (-66).

In calo i decessi nel mondo

Nella settimana 12-18 settembre, rispetto alla precedente, sono diminuiti del 17% a 9.800 unità i decessi per Covid nel mondo, secondo l’Oms. Globalmente, si legge nel report, sono stati registrati 3,2 milioni di nuovi casi, un numero stabile rispetto ai sette giorni precedenti. Al 18 settembre si contano oltre 609 milioni di casi di Covid confermati e oltre 6,5 milioni di vittime. A livello di macro-aree dell’Oms, si legge sempre nel bollettino, il maggior calo della mortalità è stato registrato in sei Regioni: quella dell’Est del Mediterraneo (-46%), quella Africana (-27%), del Pacifico dell’Ovest (-27%), seguite dall’Europea (-22%), sud-est dell’Asia (-6%) e delle Americhe (-5%). Il report contiene poi un approfondimento sul tipo di varianti in circolazione: il 99% delle sequenze del genoma del virus elaborate nel periodo 19 agosto-19 settembre è relativo alla variante Omicron. “Dato che il sequenziamento tende a diminuire – osserva l’Oms nel rapporto – l’interpretazione delle tendenze deve essere presa con molta cautela”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.