Coronavirus, Brusaferro (Iss): “Aumentano gli asintomatici e i paucisintomatici”

Il presidente dell'Istituto superiore della Sanità in conferenza congiunta con il direttore generale della prevenzione Gianni Rezza sull'andamento della pandemia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:02

“Stanno aumentando gli asintomatici ed i paucisintomatici e questo è un elemento cui porre attenzione”. Lo riferisce il presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, in conferenza congiunta con il direttore generale della prevenzione del ministero, Gianni Rezza. L’obiettivo, dar conto dell’andamento generale della pandemia in Italia, nella giornata in cui la curva dei contagi risale sfiorando quota 22 mila. I dati, come spiegato dai due medici, mostrano una progressione continua nei ricoveri. Questo pone la sfida di riuscire a gestire l’epidemia garantendo assistenza agli altri bisogni di salute. Un importante appello viene rivolto ai giovani. Secondo Brusaferro, “sebbene l’età media di casi di Covid-19 si sia abbassata rispetto alla primavera scorsa” stanno aumentando i casi negli anziani. Ai più giovani arriva quindi l’invito a “essere particolarmente attenti a proteggerli”.

In aggiornamento

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.