GIOVEDÌ 14 SETTEMBRE 2017, 17:54, IN TERRIS

Avramopoulos: "Riaprire Schengen", Berlino: "I controlli proseguiranno"

FRANCESCO VOLPI
Avramopoulos:
Avramopoulos: "Riaprire Schengen", Berlino: "I controlli proseguiranno"
Schengen torna al centro del dibattito europeo. Il commissario agli Affari interni, Dimitris Avramopoulos, ha chiesto di tornare al "normale funzionamento" dell'area, ponendo fine ai controlli alle frontiere interne introdotti nel 2015 da Germania, Austria, Danimarca, Svezia e Norvegia per la crisi dei rifugiati. "Penso che le principali ragioni per tutti questi Paesi per il prolungamento dei controlli alle frontiere interne non ci siano più, ma ne discuteremo", ha detto.

No di Germania e Austria


Sul punto, però, Germania e Austria continuano a essere in disaccordo. Thomas de Maizière, ministro dell'Interno tedesco, ha annunciato l'intenzione di mantenere i checkpoint attivi oltre la scadenza prevista dalle regole comunitarie. "Abbiamo i controlli su base europea attivi fino a novembre. Quattro settimane prima, dovranno essere prese diverse decisioni", ha spiegato prima di una riunione con gli altri ministri dell'Interno dell'Ue. "La posizione della Germania continua a essere la stessa: fino a quando le frontiere esterne europee non saranno sufficientemente sicure, serviranno controlli alle frontiere interne". Stesso concetto espresso dal suo omologo austriaco, Wolfgang Sobotka. "Il pericolo latente delle attività terroristiche e della radicalizzazione ci mostrano che migrazione, integrazione, ed estremismo sono interconnesse. Abbiamo bisogno dei controlli per osservare meglio i movimenti in Europa". Secondo l'esponente di Vienna "la Commissione europea valuterà la nostra proposta e a fine settembre riceveremo la loro contro-proposta, su cui poi continueremo a discutere". Il ministro austriaco si è mostrato anche piuttosto scettico all'idea dell'ingresso di Bulgaria e Romania nell'area Schengen a breve.

La proposta


All'irrigidimento di Austria e Germania, Avramopoulos ha risposto annunciando la presentazione di "un pacchetto per rafforzare l'area di libera circolazione Schengen, incluso un aggiornamento del Codice delle frontiere". Pur rimarcando che i controlli legati alla pressione migratoria nei Balcani occidentali dovranno concludersi a novembre, il commissario Ue ha riconosciuto "le nuove sfide alla sicurezza, così come dimostrato dai recenti attacchi a Barcellona e Turku. Il codice delle frontiere Schengen potrebbe non essere sufficiente a affrontarle".

La posizione francese


Più moderata la posizione della Francia. "Da noi la questione del terrorismo è ancora acuta - ha spiegato il ministro dell'Interno, Gerard Collomb - Dobbiamo avere i mezzi per controllare le frontiere. Abbiamo sollevato la questione qualche tempo fa col collega tedesco e da quello che ho sentito dal commissario, ha intenzione di ammorbidire il codice Schengen senza rimettere in questione la libera circolazione, ma permettendo il controllo delle frontiere contro il terrorismo. I controlli finiscono a novembre perché abbiamo ottenuto un tempo limitato e quindi l'idea che sviluppiamo è di avere un po' più di tempo ed abbiamo indicato un periodo di due anni. Penso che la proposta che era sostenuta da un pugno di Paesi, oggi sia sostenuta da molti Stati e penso che ci sarà un'accoglienza favorevole".

Slovacchia favorevole


Favorevole alla riapertura di Schengen è, invece, la Slovacchia. "Quest'anno celebriamo i dieci anni del grande allargamento di Schengen e penso che i controlli interni non siano il giusto regalo per questo anniversario. Penso sia necessario interromperli" ha detto il ministro dell'Interno slovacco Robert Kalinak - "Credo che questa richiesta sia più una questione politica, che una necessità reale. Vedremo dopo le elezioni, penso che la situazione sarà abbastanza diversa". Kalinak ha detto anche di essere "fortemente a favore dell'ingresso di Romania e Bulgaria nell'area Schengen. E' un passo importante e l'abbiamo chiesto per gli ultimi due anni".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Napoli
CHAMPIONS LEAGUE

Il Napoli spera: 3-0 allo Shakhtar

Tris degli azzurri agli ucraini con Insigne, Zielinski e Mertens. Ottavi ancora possibili
Agenti della polizia tedesca
GERMANIA | TERRORISMO

Pianificavano attentato al mercatino di Natale: 6 arresti

Per l'attacco i fermati intendevano utilizzare armi ed esplosivo
Il premier Gentiloni e la segretaria generale Cgil, Susanna Camusso
PENSIONI

La Cgil boccia la proposta del Governo

Gentiloni: "Misure rilevanti e sostenibili. Camusso critica: "Mobilitazione il 2 dicembre"
CASCINA

Proiettili al sindaco donna che combatte gli stupri

Bossoli accompagnati da una lettera in cui la Ceccardi viene accusata di razzismo
VIOLENZA SUI MINORI

Sposa a nove anni a Padova: la Procura smentisce

La terribile notizia diffusa da un quotidiano locale stamattina
Attacco in Nigeria (repertorio)
NIGERIA

Baby kamikaze in moschea: 50 morti

Il giovane si è fatto esplodere durante le preghiere del mattino. Sospetti su Boko Haram
Papa Francesco e il cardinale Parolin
SANTA SEDE

Nasce una nuova sezione della Segreteria di Stato

Avrà competenza su quanti lavorano nelle sedi diplomatiche pontificie
Oguz Guven
TURCHIA

Il direttore di Cumhuriyet web condannato per terrorismo

Oguz Guven dovrà scontare 3 anni e 1 mese per un tweet sulla morte sospetta di un magistrato
Sciopero nazionale dei taxi
SCIOPERO NAZIONALE DEI TAXI

Salta la trattativa col ministero, auto bianche ferme in tutta Italia

I sindacati hanno definito "insufficiente" il decreto attuativo emesso dal governo dopo l'accordo dello scorso...
L'asteroide 1I/2017 U1 o Oumuamua
OGGETTI INTERSTELLARI

Ecco Oumuamua, l'asteroide alieno

Osservato il 17 ottobre, presenta una forma simile a un sigaro e viene da fuori il Sistema solare
Marte, il cratere Schiaparelli
ROMA | MOSTRA RED HOPE

I paesaggi di Marte diventano opere d'arte

Per la realizzazione di queste opere, l'artista ha utilizzato i telai dei laboratori artigianali di un villaggio indiano nei...
Vigili del fuoco in India
INDIA

Scoppia un incendio in fabbrica: almeno 10 morti

Nel 2013, scondo l'Ilo, su un totale di 402 milioni di lavoratori, ci sono stati oltre 40 mila incidenti mortali sui luoghi...
Putin e Assad
SOCHI

Putin vede Assad: "Terrorismo verso la sconfitta"

Il presidente russo: "Le operazioni si avviano a conclusione. Ora avanzi il processo politico"
Angela Merkel
GERMANIA

Merkel punta a nuove elezioni

Manca ancora l'accordo per il governo. La cancelliera non vuole un esecutivo di minoranza