VENERDÌ 19 LUGLIO 2019, 17:35, IN TERRIS

ESECUTIVO

Conte: "Autonomia? Siamo in dirittura finale"

Al termine del vertice di governo il premier certifica l'intesa tra Lega e Movimento 5 stelle

GIUSEPPE CHINA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Giuseppe Conte
Giuseppe Conte
E'

stata risolta l'intricata questione che nelle ultime 24 ore ha avvolto il governo e fatto temere la sua caduta. A certificare che la notte ha portato consiglio ai due schieramenti al governo è stato il premier Giuseppe Conte nel corso della conferenza stampa, fatta al termine del vertice sulle autonomia differenziata chiesta da Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto.


Le dichiarazioni del presidente del Consiglio

È un Conte visibilmente sereno e soddisfatto quello che si presenta di fronte a telecamere e taccuini. "Sono lieto di annunciare che nel vertice di oggi sono stati compiuti significativi passi avanti, ieri tutto il pomeriggio l'ho dedicato a lavorare". Non poteva essere altrimenti viste le scintille che hanno messo in serio pericolo la tenuta dell'esecutivo.  Il tema principale all'ordine del giorno, come noto, era l'autonomia regionale. "Abbiamo compiuto passi avanti, siamo in dirittura finale, settimana prossima ci sarà un altro incontro e confido si stia aprendo la finestra per portarlo in Cdm. Ho preso un impegno, sancito dal contratto di governo, e quando prendo un impegno io lo porto a termine". Conte ha anche specificato: "Il disegno di autonomia differenziata si sta realizzando con le garanzie di realizzare un progetto costituzionale per la prima volta, ma senza che questo possa recare danno alle altre Regioni. Non vogliamo una Italia frammentata nelle chance, nelle opportunità". Uno dei punti più critici fra Lega e Movimento 5 stelle era quello inerente alla scuola. "Il modello della scuola è fondamentale, non può essere frammentato" perché su questo modello "si radica la formazione dei bambini, la nostra identità. E' chiaro che non possiamo pensare che l'autonomia significhi frammentare questo modello". Il punto di svolta è rappresentato dalla soppressione dell'articolo 12 del progetto legislativo. Soddisfatto il segretario all'Istruzione Salvatore Giuliano che all'uscita dal vertice ha commentato: "Non ci saranno concorsi regionali, sono state riconosciute prerogative che erano già ad appannaggio delle Regioni. Resta il vincolo di permanenza, per le nuove assunzioni, di 5 anni e che era già scritto nella legge di bilancio". 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Bimba in lacrime al nido
VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del...
Volontarie della croce rossa e personale ospedaliero
SALUTE

Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

Le crocerossine, con la loro attività di volontariato, supporteranno l’attività infermieristica
Un bambino migrante
MIGRANTI

Quasi 6500 minori non accompagnati vivono in centri d’accoglienza

Unicef: "Altri 5000 giovani migranti e rifugiati arrivati nel nostro Paese soli sono irreperibili"
Parte del manifesto blasfemo apparso a Bologna

Un'offesa alla Mamma Celeste

A Bologna, una festa universitaria diventa blasfema
Donald Trump
KIEVGATE

Via libera all'impeachment: cosa rischia Trump

L'annuncio della speaker Nancy Pelosi ha mandato su tutte le furie il presidente. Ma c'è lo scoglio del Senato
Concilio Vaticano II

Pietro non fa politica

La tentazione è vecchia di due millenni: cercare di tirare la bianca veste verso una parte,...
Palazzo Chigi
GOVERNO

Manovra, salta l'intesa in Cdm

Ok alla riforma del processo civile ma Italia viva fa muro su sugar e plastic tax. Conte: "L'esecutivo va avanti"
AFRICA

Ecco chi sono le 14 persone rapite dall'Isis

La notizia è stata diffusa dal Site
L'elemosiniere di Sua Santità, Konrad Krajewski, e Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio, mentre accolgono i 33 profughi provenienti da Lesbo a Roma Fiumicino - Foto © Sir
CHIESA IN USCITA

L'elemosiniere del Papa: "Se aprissimo le nostre parrocchie, a Lesbo non ci sarebbero più profughi"

Parla il cardinale Krajewski, giunto a Fiumicino ad accogliere 33 rifugiati