Parigi. Prof decapitato in strada, aveva mostrato in classe le vignette di Charlie Hebdo

Il presunto killer sarebbe uno studente di 18enne che pare abbia urlato: “Allah akbar”.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:14
Fonte: ANSA

È successo oggi pomeriggio verso le 17: un professore di liceo, è stato decapitato vicino a un college a Conflans-Sainte-Honorine, vicino a Parigi. Radio Europe 1 ha reso noto che la procura antiterrorismo ha aperto un’inchiesta dopo la decapitazione nell’hinterland di Parigi. Si tratta di una inchiesta per “omicidio in relazione ad una impresa terrorista” e “associazione a delinquere terrorista”.

Secondo quanto ricostruito dal quotidiano «Le Parisien», la polizia è intervenuta dopo aver individuato un ragazzo in possesso di un coltello da cucina vicino al cadavere.  Dopo un breve inseguimento, il giovane si sarebbe rifiutato di deporre il coltello e gli agenti sono stati costretti a sparare uccidendolo.

Il presunto killer sembra sia uno studente, che a detta  degli agenti abbia urlato “Allah akbar” prima di essere ucciso. Inoltre, pare che nei giorni scorsi l’insegnante avrebbe mostrato le vignette di Maometto pubblicate da Charlie Hebdo in classe. A causa di ciò, il prof sarebbe stato pesantemente minacciato.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.