Un secolo fa la prima seduta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:08

Il 20 novembre del 1918 si apriva la prima seduta della Camera dei Deputati. L'Italia era appena uscita vittoriosa dalla Prima Guerra Mondiale.

La prima seduta

A presiedere era Giuseppe Marcora, già volontario garibaldino originario di Milano, che inaugurò i lavori con queste parole: “Onorevoli colleghi, l'Italia è compiuta!”. I deputati risposero entusiasticamente e in coro al grido di “Viva l'Italia!“. Nel discorso iniziale, il presidente Marcora pronunciò parole che ricordarono i padri risorgimentali: “Le mie labbra – disse con toni accorati l'ex garibaldino – tremano della più viva commozione nel darvi questo annunzio, che significa l'epilogo di un secolo di dolori, di persecuzioni, di martini, di cospirazioni, di insurrezioni, di guerre, di opere sagaci di uomini di Stato. E non minore la mia commozione pensando che, soltanto per la costante vostra affettuosa fiducia, e per la lunga mia vita, sia stato serbato a me di dar velo; a me, che nella giovinezza udii la voce evocatrice di Mazzini e fui soldato modesto e fedele di Garibaldi nelle lotte del Risorgimento, e mai un istante dubitai del trionfo delle nostre aspirazioni”.

La cerimonia

A 100 anni da quel giorno, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha reso omaggio all'Aula di Montecitorio. Con lui, Roberto Fico che attualmente siede sullo scranno più alto di uno dei due rami del Parlamento. Le due autorità hanno partecipato alla mostra allestita nella sala della Regina per ricordare quella storica giornata di un secolo fa dal titolo. Esposti documenti anche inediti relativi all'opera dell'architetto siciliano. “La nuova aula della Camera dei deputati. Il progetto di Ernesto Basile per Montecitorio”, questo il titolo della mostra. Per l'occasione è stato realizzato anche un documentario, dal titolo “L’Aula di Montecitorio, un secolo tra arte e storia”, realizzato da Tiwi e prodotto da Sky Arte che sarà trasmesso questo pomeriggio nell'aula dei gruppi parlamentari alla presenza del presidente Roberto Fico

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.