Sos caldo: in 13 città bollino rosso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:37

Sarà una giornata, sotto il profilo delle temperature, di sofferenza per gli italiani. In particolare per quelli che vivono a Bologna, Bolzano, Brescia, Firenze, Frosinone, Genova, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Torino, Trieste e Verona. In queste località, stabilito il livello di allerta 3, dal Ministero della salute. Ossia: “Condizioni di emergenza (ondata di calore) con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche”. 

Roma e il Lazio

Nella Capitale tempo stabile con sole prevalente sia nella mattinata sia nel pomeriggio; i cieli saranno sereni anche nelle ore serali. Temperature comprese tra 23 e 36°C. Nel resto della Regione tempo in prevalenza stabile con ampi spazi di sereno al mattino e al pomeriggio su tutto il territorio, salvo qualche nube sparsa nelle ore pomeridiane a ridosso dei rilievi, ma senza fenomeni associati. Tempo asciutto anche in serata con cieli prevalentemente sereni o poco nuvolosi.

Gli altri Paesi europei

Varcato il confine la situazione non migliora, anzi in alcuni casi è addirittura peggiore. Il Belgio ha attivato per la prima volta l'allerta rossa. “Le temperature guadagneranno qualche grado in più per avvicinarsi ai record assoluti”, hanno fatto sapere gli esperti. Nemmeno un'isola come la Gran Bretagna si salva dal gran caldo. Anche i Paesi Bassi sono in allerta “arancione”, a parte le isole più settentrionali, e in Germania la colonnina di mercurio raggiungerà i 41 gradi nella zona di Colonia. Particolarmente colpita la Francia.

Il miglioramento nel fine settimana

Il gran caldo però subirà un forte ridimensionamento a partire dal weekend, infatti l'arrivo di un ciclone atlantico porterà un po' di refrigerio sull'Italia facendo calare le temperature anche di 15°C. I primi segnali di un cambiamento inizieranno a farsi sentire già da venerdì con i primi fenomeni temporaleschi, a carattere ancora irregolare, che interesseranno le Alpi e localmente anche qualche settore della Pianura padana. Nella giornata di sabato 27 le piogge e i temporali si propagheranno a tutto l'arco alpino, diventando via via più diffusi e con il rischio di fenomeni violenti anche su molte zone della Pianura padana. Tempo ancora soleggiato al Centro e al Sud. Domenica 28 luglio il ciclone atlantico attraverserà velocemente il Nord raggiungendo in tarda serata i Balcani. Piogge e temporali, oltre a colpire le regioni settentrionali, interesseranno anche la Toscana fino a Firenze, il Lazio fino a Roma e poi l'Umbria e le regioni adriatiche. I fenomeni potrebbero risultare molto forti e con grandinate.  

I consigli per difendersi

In primis evitare di uscire all'aria aperta nelle ore più calde della giornata, cioè dalle 11 alle 18. Secondo: l'utilizzo di creme solari protettive e occhiali da sole, per proteggere adeguatamente la pelle e gli occhi. Bere molta acqua, almeno due litri al giorno. Alimentarsi con pasti leggeri con alto contenuto di acqua (frutta e verdura) ed evitando cibi elaborati ed eccessivamente piccanti. Meglio evitare porzioni abbondanti, preferendo quattro o cinque piccoli pasti distribuiti nell'arco della giornata. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.