Niente stretta sui contratti a termine

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:23

Ultimi emendamenti alla Manovra che, nella giornata di domani (ore 21), approderà in Aula per la discussione e, probabilmente, giovedì verrà posta la fiducia dal Governo. Non essendo ancora stato ultimato l'esame in Commissione, il testo rischia di andare in Aula sotto forma di bozza, anche considerando la scadenza limite prevista per la presentazione degli emendamenti (domani alle ore 19). Con un nuovo pacchetto di 11 presentati per l'esame giornaliero, naufraga il cosiddetto “pacchetto del lavoro” proposto al Senato e che, attraverso alcune modifiche al Jobs Act, avrebbe posto una stretta sulle possibilità di rinnovo dei contratti a tempo determinato, ampliando al contempo le indennità da pagare ai lavoratori in caso di licenziamento illegittimo.

Jobs Act invariato

Niente di fatto, dunque, per la paventata ipotesi di riduzione dei mesi necessari (da 36 a 24) per trasformare un contratto di lavoro a termine in indeterminato. In sostanza, in mancanza di un accordo politico sui punti di modifica, il Jobs Act resterà così com'è: inoltre, su indicazione del Governo e del presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano, è stato ritirato l'emendamento che portava da 4 ad 8 le mensilità minime da pagare al lavoratore in caso di licenziamento senza giusta causa. “L'esecutivo sta compiendo un errore che non è di poco conto. – ha commentato Damiano – La prossima legislatura dovrà affrontare questo problema perché in Italia licenziare costa troppo poco ed è diventato troppo facile”.

Bonus bebé

Sale, invece, il bonus bebé: sale a 4mila euro la soglia di reddito entro la quale i figli lavoratori rimangono fiscalmente a carico dei genitori. Questo, almeno, quanto previsto dai due emendamenti presentati alla Manovra e rientranti nel “pacchetto famiglia” (valido per i nati nel 2018). L'aumento sarà valido per tutti i giovani entro i 24 anni. Non è ancora ultimato l'esame in commissione: la votazione per il conferimento del mandato al relatore dovrebbe essere effettuata durante la notte. Anche per questo è possibile che la discussione delle 21 di domani si svolgerà con una bozza.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.