Meteo, cosa dobbiamo aspettarci nel fine settimana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:48
previsioni meteo

Il fine settimana si avvicina a grandi passi e con esso una nuova ondata di calore che colpira il Paese, facendo salire le temperature che nell'ultima settimana aveva dato una leggera tregua al Paese. L'alta pressione di origine africana è destinata a salire di latitudine nel corso dei prossimi giorni, abbracciando buona parte dell'Europa sud-occidentale e quindi anche l'Italia, contribuendo, oltre a una maggiore stabilità atmosferica, anche a valori termici in progressivo aumento. Dunque, secondo gli esperti, le temperature saliranno già nel corso del prossimo weekend, riportandosi su valori quanto meno in linea con il periodo, ma anche leggermente sopra media. Tuttavia, la vera fiammata sub-tropicale si avrà a partire dall'inizio della prossima settimana.

Tipiche giornate estive

Nella giornata di sabato Nord e Sud del Paese beneficeranno del bel tempo, con tanto sole, però a partire dal pomeriggio specialmente nell'arco alpino l'alta pressione non riuscirà ad impedire fenomeni piovosi e temporaleschi. In particolar modo nell'area centro-orientale. Le temperature risulteranno calde, ma ancora gradevoli. Domenica le condizioni meteo saranno decisamente estive con tempo soleggiato su tutte le nostre regioni grazie al rafforzamento dell'anticiclone. Le temperature sono previste in forte aumento soprattutto sui settori tirrenici e sulle due Isole Maggiori con valori che già potranno raggiungere i 35°C, durante le ore pomeridiane. L'anticiclone africano tornerà tuttavia a ruggire con la settimana prossima quando inizierà una nuova fase rovente. Secondo le ultime proiezioni dobbiamo aspettarci tanto sole da Nord a Sud e soprattutto un aumento generale e deciso delle temperature. Ci troveremo di fronte quindi ad un'ondata di caldo con valori che toccheranno punte massime di quasi 40°C in particolare nelle zone interne di Sardegna, Toscana, Umbria e su buona parte della Pianura Padana. Su quest'ultima in particolare è previsto un netto incremento dei tassi di umidità che renderà l'atmosfera più insopportabile.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.