Malta dice 'no', l'Italia salva 70 migranti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:04

Nella notte tra venerdì e sabato sono sbarcati a Lampedusa 70 migranti trasferiti immediatamente nell'hotspot locale. Le persone viaggiavano su un barcone di legno proveniente dalla Libia. A segnalarne la presenza alla Guardia Costiera italiana è stata nave Mare Jonio, battente bandiera italiana e del cui servizio nel Mediterraneo sono stati promotori ong e parlamentari italiani di sinistra, che – a sua volta – aveva ricevuto l'sos dalle autorità maltesi. 

La ricostruzione

Sembrerebbe, infatti, che l'imbarcazione dei migranti viaggiasse in acque maltesi sebbene diretta verso quelle italiane. La Nave Jonio, impossibilitata ad effettuare il soccorso per ragioni di distanza, ha sollecitato l'Mrcc di Malta da cui però parrebbe esser arrivata la comunicazione di non disporre dei mezzi necessari per l'operazione. L'indisponibilità di La Valletta ad intervenire ha spinto la sala operativa della nave italiana, che nel frattempo si stava recando in prossimità del punto dove viaggiava la barca in avaria, ad avvertire il ministero delle Infrastrutture. Dopo una fase di trattativa, alla fine, è arrivato il “si” allo sbarco: le motovedette della Guardia Costiera italiana hanno scortato il barcone fino a Lampedusa. La ricostruzione di quanto avvenuto è stata possibile grazie alla testimonianza di un giornalista di “La Repubblica” presente sulla nave Mare Jorio.

Le reazioni

L'equipaggio di quest'ultima ha commentato il salvataggio, scrivendo sul suo profilo Twitter: “70 vite salvate dalla guardia costiera italiana e al sicuro nel porto di Lampedusa. Siamo felici di apprendere che, dopo una notte di monitoraggio e segnalazioni, queste persone siano in salvo in Italia”. L'ennesima tragedia nelle acque del Mediterraneo è stata evitata soltanto grazie al bel tempo e al mare calmo: infatti, la barca su cui viaggiavano i migranti – costruita in Egitto – era troppo piccola ed inadatta a percorrere una traversata di queste proporzioni. Nonostante ciò, le persone sbarcate, visitate subito dal personale medico, risultano essere in buone condizioni. Sul barcone di legno viaggiavano anche due minori e diverse donne.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.