Lutto nazionale per le vittime di Genova

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:01

Oggi sarà una giornata di lutto nazionale per il Paese. Nel padiglione Blu della Fiera di Genova si svolgeranno i funerali di Stato per 18 delle 38 vittime causate dal crollo del Ponte Morandi nel capoluogo ligure. La cerimonia funebre avrà inizio alle 11 e 30 e sarà officiata dal cardinal Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova. La giornata di lutto nazionale è stata proclamata dalla Presidenza del Consiglio dei ministri che sarà presente nel capoluogo ligure rappresentata dal premier Giuseppe Conte e dai vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Altre autorità che parteciperanno alla funzione saranno il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, i presidenti di Senato e Camera, Maria Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico, il presidente della Corte costituzionale, Giorgio Lattanzi. Ci saranno anche il capo della Polizia, Franco Gabrielli  e il Comandante generale dell'Arma dei carabinieri Giovanni Nistri.

Cerimonia privata per la maggioranza delle vittime

I funerali di Stato sono stati rifiutati da 20 famiglie che hanno subito la perdita di un caro nel crollo del viadotto. Ieri a Torre del Greco si sono svolti quelli dei quattro amici che hanno trovato la morte nella loro macchina diretta in Francia per una vancanza. Nella mattinata, a Serra Riccò in provincia di Genova, era stato invece il momento dell'ultimo saluto al 41enne Francesco Bello. Nella chiesa evangelica di Foiano, ad Arezzo, c'è stato sempre ieri mattina l'ultimo addio alla giovanissima Stella Boccia. Il fratello, un pastore evangelico, ha spiegato come il rifiuto dell'offerta arrivata dal governo non è nata come forma di protesta ma esprime la volontà di vivere nell'intimità familiare questo dramma. La salma del fidanzato della giovane, Carlos Trujillo, anch'egli scomparso nel tragico collasso del viadotto, sarà invece una delle 18 presenti alle esequie di Stato. Le famiglie che hanno deciso di dire di 'no' alla cerimonia ufficiale lo hanno fatto con spirito non polemico, preferendo ricordare in forma privata i loro cari sebbene la rabbia per quanto avvenuto sia davvero tanta nei parenti e negli amici.

Le esequie di Stato

Delle 18 vittime che hanno accettato i funerali di Stato, sette sono di nazionalità straniera. La giornata di lutto nazionale ha fatto sì che le partite di Genoa e Sampdoria, le due squadre del capoluogo ligure, fossero rinviate a data da destinarsi. La città ed il Paese si fermeranno per commemorare il ricordo di chi è scomparso in quella che è una tragedia che ha segnato profondamente tutti. Le televisioni daranno largo spazio al racconto della cronaca delle esequie. Le immagini della cerimonia funebre saranno trasmesse in diretta sia su Rai 1 che su Canale 5 a partire dalle 11 e 30 e, su quest'ultima rete, verranno commentate dalla voce di don Aldo Buonaiuto, sacerdote della Comunità Papa Giovanni XIII fondata da don Oreste Benzi e direttore di In Terris.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.