D'Alema-Prodi: scintille

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:25

Volano stracci tra ex compagni di partito a sinistra. Massimo D'Alema, candidato di Liberi e Uguali, ha replicato a Romano Prodi, che nei giorni scorsi aveva criticato la scelta di abbandonare il Pd. “Prodi dice che abbiamo commesso un errore? È la stessa cosa che io penso di lui”, afferma lapidario D'Alema. “Dice che voterà Gentiloni e la lista Insieme, ma se Insieme non prenderà il 3% i voti andranno a Renzi – aggiunge -. Glielo dico con amicizia: Prodi dice che voterà Insieme e Gentiloni, in realtà vota Casini e Renzi, senza confessarlo a se stesso. Non credo sia utile al Paese che i voti vadano a Casini e a Renzi”.

D'Alema ha sottolineato di avere “una pregiudiziale antifascista verso chi mette a rischio la democrazia”. Ed ha aggiunto: “I Cinque stelle non sanno governare, non che mettano a rischio la democrazia. I Cinquestelle – ha continuato – non hanno una visione del futuro dell’Italia, non hanno un progetto, non hanno una classe dirigente, mescolano temi di destra e sinistra: non mi sembra una prospettiva per l’Italia“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.