Strage di migranti nel Mar Rosso: affonda un barcone, muoiono in 70

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:34

Un naufragio senza superstiti al largo delle coste yemenite, nel Mar Rosso: 70 migranti etiopi sono annegati questa notte, mentre tentavano di raggiungere la terra ferma, malgrado il maltempo. A riferirlo è il ministero dell’interno dello Yemen: l’imbarcazione è affondata al largo di Al Makha, città portuale nei pressi dello stretto di Bab al-Mandeb.

E’ il naufragio più tragico dell’anno al largo dello Yemen: in precedenza, il primato era stato attribuito all’incidente avvenuto il 31 maggio scorso con l’annegamento di 60 persone, quasi tutti somali ed etiopi. In fuga da povertà e violenza, i profughi raggiungono il sud dello Yemen via mare puntando alla frontiera della più ricca Arabia Saudita.

Nel corso degli ultimi cinque anni, sono stati più di 500 mila i migranti che sono riusciti a compiere la traversata: si stima che lo Yemen accolga fino a due milioni di stranieri, per la maggior parte entrati clandestinamente nel paese della penisola arabica.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.