Afghanistan, attentato durante una gara di volley: 50 morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:06

Attentato a una partita di volley in Afghanistan: un kamikaze si è fatto esplodere nel distretto di Yahyakhail, nell’est del Paese. Il bilancio parziale della strage è di oltre 50 vittime in gran parte civili, tra cui molte donne e bambini, secondo quanto dichiarato dal portavoce della Provincia di Paktika.

L’evento sportivo era organizzato dalla polizia locale: secondo le fonti istituzionali, al momento non si rintraccia nessun collegamento con i gruppi estremisti della zona. Attaullah Fazli, vice governatore della provincia, ha spiegato che l’attentatore è arrivato sul luogo in moto: il kamikaze si nascosto tra la folla e si è poi fatto saltare in aria azionando un giubbotto esplosivo.

Il portavoce della provincia ha dichiarato alla partita erano presenti un centinaio di persone . I media locali, che in un primo momento attendevano un messaggio dal rappresentante dei talebani Zabihullah Mujahid, hanno specificato che non è arrivata nessuna rivendicazione dell’attentato.

L’area orientale del Paese, al confine col Pakistan, è stata teatro negli ultimi anni di numerosi attacchi contro i civili da parte dei talebani: a luglio scorso l’esplosione di una bomba in un mercato ha provocato la morte di 89 persone.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.