Estate 2020: boom di affitti per ville e casolari

Dalla Liguria alla Sicilia quali sono le mete preferite dagli Italiani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:56

L’estate è alle porte e con l’emergenza coronavirus ancora in corso non sarà facile programmare una fuga relax che sia in coppia o in famiglia. Per quest’anno dobbiamo dimenticare le spiagge super affollate, l’happy hour, i balli di gruppo e tutto ciò che normalmente scandisce le tipiche giornate estive. Nulla di tutto ciò sarà possibile perché bisognerà salvaguardare la salute di tutti e se si farà bisognerà farlo con le dovute misure di protezione.

Dove andare?

Ma allora per trascorrere un breve periodo di vacanza per rilassarsi e staccare la presa dalla quotidiana routine dove sarà possibile andare? Bisogna riprogrammare il tutto ed ecco che si ha il boom di affitti di ville e casali, abitazioni private con grandi piscine che permettono di godere del relax in forma privata senza essere immersi nel caos generale. Una modalità di vacanza che è sempre piaciuta a tantissime persone ma che mai come quest’anno sembra essere la preferita tanto che già da ora si registra il pieno delle prenotazioni in molte strutture in Liguria, Toscana e Sicilia.

I comuni in Toscana

Nei borghi toscani non è mai stato facile incrociare più di due persone, e per gli “anziani a veglia” ( come appunto si dice in Toscana) sulla porta era come una festa quando passava qualcuno. La tranquillità ed i silenzi fanno parte della Toscana, come le sue eccellenze. Uno studio dello Studio Immobiliare Marzocchi, storica agenzia immobiliare di Siena, conferma che “le mete più ricercate sono i territori che possono garantire strutture attrezzate per godersi il giusto relax, la possibilità di spostamenti sicuri per visite a luoghi d’arte, per godersi il paesaggio naturale e per garantire i movimenti rispettando il distanziamento sociale. In questi giorni abbiamo avuto numerose richieste di ville con piscina per trascorrere soggiorni di vacanza nel nostro territorio” raccontano Luisa Massari e Luca Lorenzetti i due soci addetti. “Per questo motivo, proseguono Alberto Lorenzetti e Filippo della Santina altri due soci della Marzocchi “ci siamo attrezzati per la ripartenza inaugurando una nuova bellissima sede che domina le bellezze della città di Siena e tutta la provincia, perché il bello sia fonte di ispirazione per noi e per i nostri clienti; stiamo inoltre predisponendo una strategia di promozione digitale. Siamo ottimisti il nostro splendido territorio ha tutte le caratteristiche che servono per ripartire”.

Le richieste per Liguria e Sicilia

«Nei comuni costieri sono addirittura quadruplicate le ricerche di case in affitto con piscina in Sicilia, Liguria e Toscana», spiega l’amministratore delegato di Casa.it Luca Rossetto. «Nelle prime 2 settimane di aprile a Palermo le abitazioni con piscina vengono cercate 6 volte di più rispetto al periodo precedente — prosegue Rossetto —, nella costiera ligure è sicuramente Santa Margherita Ligure a fare da padrona a questa tendenza con un aumento di ricerche di ben 43 volte in sole 2 settimane. Forte dei Marmi conserva sempre il suo appeal con un aumento del 200% ma anche la costiera livornese conferma l’esigenza di una casa con piscina con un aumento delle richieste di questa tipologia di 12 volte superiore l’inizio della crisi». Seconda tipologia molto richiesta è rappresentata dalla casa con giardino: «Raddoppiate le ricerche in Veneto, Campania, nel Lazio. Jesolo registra un + 209% seguita da Venezia con un +150%. Anche nel capoluogo partenopeo l’esigenza di una casa con giardino è molto sentita: in questo periodo le richieste sono triplicate rispetto al periodo precedente. Il trend si conferma anche nella capitale, che registra un aumento del 98%».

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.