Ancona: al via “Sensi d’estate” al Museo Tattile Statale Omero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:05

Torna Sensi d’estate, la rassegna culturale estiva organizzata dal Museo Tattile Statale Omero. La rassegna è giunta quest’anno alla XVI edizione.

Il programma

Mercoledì 19 luglio ore 21,30 Cabaret solo per voi di e con Max Paiella. Fantasista e cantastorie, Max Paiella, voce rombante de “Il ruggito del coniglio” di Radio 2, si muove tra il serio e il faceto. Imbracciando la chitarra ci guida attraverso le nostre zone più oscure e più radiose, tra rabbia e felicità, malinconia e paura, segnando un percorso spensierato in compagnia dei suoi personaggi più strepitosi, delle sue imitazioni più esilaranti e soprattutto delle sue canzoni più emozionanti.

Mercoledì 26 luglio ore 21,30 Presentazione del disco e concerto Jumble Music Massimo Valentini: Massimo Valentini, sax Paolo Sorci, chitarra elettrica e acustica Filippo Macchiarelli, basso Andres Langer, piano Gianluca Nanni, batteria, percussioni. Jumble è il nuovo disco del sassofonista Massimo Valentini, una fusione di stili e suoni: dal jazz alla musica sudamericana alla world music. Un progetto ambizioso e interessante che valorizza il famoso sassofonista Valentini, già noto nel palco di Raphael Gualazzi, Javier Girotto e tanti altri, nella nuova veste di compositore che crea un guazzabuglio, jumble appunto, di suoni, ritmi e melodie da tutto il mondo.

Mercoledì 2 agosto ore 21,30 Teatro e Musica La musica di George Gershwin. Tutto quello che avreste sempre voluto sapere su George Gershwin…o quasi! Concerto comico teatrale del Gershwin Quintet con Clio Gaudenzi Gershwin Quintet Letizia Ragazzini – sax soprano Mariella Donnaloia – sax contralto Isabella Fabbri – sax tenore Laura Rocchegiani – sax baritono Maria Giulia Cester – pianoforte. L’arte comica e trasformista di Clio Gaudenzi dialoga con le armonie del Gershwin Quintet in un progetto dedicato al famoso compositore newyorkese. Raccontato da voci diverse tanto ricercate, l’innamorata coetanea di George Gershwin, il musicologo intransigente, il presentatore americano ci portano a conoscere la vita e la musica di questo grande artista, dagli albori squattrinati nella Tin Pan Alley fino al palco della Carnegie hall. Dalle celebri songs alla Rapsodia in blu, l’ensemble guida il pubblico alla scoperta dei due volti del grande musicista, da un lato il pianista che amava improvvisare melodie jazz e dall’altro il compositore ambizioso di farsi strada nel mondo della musica colta. Uno spettacolo in cui si ride, ci si commuove, si dialoga con lo spettacolo e ci si diverte ascoltando la musica di Gershwin, ritmata e malinconica allo stesso tempo, reinterpretata con freschezza ed eleganza da un ensemble inedito tutto al femminile.

Mercoledì 9 agosto ore 21,30 Teatro Derna “C’ho creduto con tutta me stessa” con Stefania Terré regia di Antonio Lovascio consulenza musicale di Sauro Cesaretti tratto dal libro di Laura Volponi, “E le donne scoprirono il sindacato”. Derna Scandali una vita nella Cgil, Quaderni del Consiglio regionale delle Marche, 2007. L’attrice Stefania Terrè è Derna Scandali, una donna che ha dedicato la vita alla lotta per la libertà. Libertà dall’oppressione fascista prima, come partigiana e libertà dall’egoismo dei padroni dopo, come sindacalista. Una vita che è ancora oggi un modello da imitare, un esempio da seguire per le giovani generazioni e soprattutto per le giovani donne.

Mercoledì 16 agosto ore 21,30 Musica Lirica e dintorni. Il consueto concerto organizzato dal Museo Omero e gli Amici della Lirica “Franco Corelli” di Ancona. Cast d’eccezione per una serata romantica all’insegna delle celebri arie d’opera cantate in tutto il mondo. Avremo ospiti il soprano brasiliano Tatiana Vanderlei, il mezzosoprano georgiano Tinatin Nebunishvili, Marco De Felice, baritono e Andrea Silvestrelli, basso.

Mercoledì 23 agosto ore 21,30 Musica Fisorchestra Città di Castelfidardo. Torna la Fisorchestra Città di Castelfidardo, fondata dal maestro Orfeo Burattini e composta da circa 16 fisarmonicisti, provenienti anche da altre città italiane ed estere, fra cui vari solisti. L’orchestra, usando come base la fisarmonica e speciali strumenti elettronici costruiti appositamente, riesce ad ottenere effetti ricchi di sonorità e timbriche sorprendenti: si ha la sensazione di ascoltare una grande orchestra sinfonica. La Fisorchestra ha partecipato a tutte le più note trasmissioni televisive e ha eseguito concerti non solo in ogni regione d’Italia, ma anche all’estero in paesi quali Russia, Spagna, Francia, Austria, Jugoslavia, Argentina, ottenendo ovunque un gradissimo successo sia di pubblico che di critica. Gli spettacoli si svolgono all’aperto, nella corte interna della Mole Vanvitelliana: i posti a sedere sono limitati (si accettano prenotazioni solo per persone con disabilità). In caso di pioggia gli spettacoli si svolgeranno al Teatro Sperimentale L. Arena, via Redipuglia 59, Ancona.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.