Terremoto tra Firenze e Forlì, la gente scende in strada

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:01

Due scosse ravvicinate sono state avvertite nella provincia fiorentina e in quella forlivese ieri sera, alle 23 e 18 ed alle 23 e 32. L'epicentro del terremoto è stata individuato nel territorio tra il comune di San Godenzo, sito a 50 chilometri da Firenze, e quello di Premilcuore, a 40 chilometri da Forlì.

La scossa

La popolazione locale ha avvertito le due scosse ed è scesa in strada, spinta dalla paura. Non si segnalano, però, danni a persone o a cose. L'epicentro è stato registrato a 6 chilometri di profondità dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). La prima scossa ha avuto una magnitudo di 3.3, mentre la seconda di 2.3. Oltre a San Godenzo, coinvolti i comuni di Premilcuore, Portico, San Benedetto e Tredozio, Palazzuolo sul Senio, Dicomano, Vicchio e Marradi. I piccoli centri si trovano a confine tra la Toscana e la Romagna.

La classificazione

Nella valutazione della sismicità delle regioni italiane, Toscana ed Emilia-Romagna appartengono alla cosiddetta zona 2 con un rischio medio-alto, dunque.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.