Scoperto un bazar di merce e sigarette rubate per oltre 1 milione di euro: 11 arresti ad Andria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:49

Colpo grosso dei Carabinieri al traffico e allo smercio illegale di sigarette e merce contraffatta. Una operazione condotta questa mattina all’alba in un magazzino di merce rubata in contrada Monachelle (ad Andria) ha permesso di recuperare beni per oltre un milione di euro. Tra la refurtiva, sono stati rinvenuti diversi quintali di stecche di sigarette, fresche di furto: erano infatti state rubate ieri mattina da un camion in transito.

Il bilancio finale del blitz dell’Arma è di 11 arresti per riciclaggio. Una operazione su vasta scala alla quale hanno preso parte un centinaio di militari che, stamane, hanno circondato un capannone individuando un vero e proprio emporio del mercato nero. Le indagini sono state avviate nella giornata di ieri dopo la rapina ad un autotrasportatore a Mola di Bari (Bari) diretto a Lecce con un carico di sigarette dei Monopoli di Stato.

I carabinieri hanno individuato ad Andria un capannone industriale frequentato da noti pregiudicati del luogo. Giunti sul posto e cinturata la zona, i militari hanno fatto irruzione sorprendendo gli 11 arrestati mentre modificavano i colli per eliminare il collegamento tra la merce e la rapina all’autotrasportatore, spezzando la tracciabilità del prodotto, nel tentativo – fallito per poco – di reimmettere le sigarette contraffatte sul mercato nero per un guadagno di diverse centinaia di migliaia di euro.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.