NUBIFRAGIO IN CALABRIA: ALLAGAMENTI E FRANE SULLA COSTA IONICA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:30

Nubifragio nella notte in Calabria, colpita la costa ionica cosentina nella zona di Rossano (Cosenza). La pioggia, caduta sino all’alba, ha provocato l’allagamento di case e strade, trascinando le auto in sosta. Al momento, fortunatamente, non si segnalano danni alle persone, ma quelli alle cose sono ingenti. Gli ospiti di un campeggio sono stati evacuati, una strada del centro storico è crollata. In Basilicata la circolazione dei treni è sospesa sulla linea Potenza-Foggia.

Alcune famiglie sono state evacuate a seguito del crollo di un muro nel centro abitato di Rossano. Alcune contrade rimangono isolate, con particolare riferimento a quelle marine di contrada Momena, contrada Fossa, contrada Pantano Martucci, contrada Acqua del Fico, contrada Ciminata. La Statale 106 jonica e la ex Statale 177 Silana di Rossano sono percorribili solo in casi di necessità ed emergenza. Intanto non si arresta l’ondata di maltempo che colpisce il Sud.

Gravi danni anche in provincia di Catanzaro per il violento nubifragio, che ha allagato strade e scantinati, e fatto saltare fogne sempre lungo la costa ionica. Molti gli interventi dei vigili del fuoco per portare in salvo gli automobilisti rimasti bloccati nelle loro vetture ferme sulle strade allagate. A Catanzaro, inoltre, il temporale ha rotto una condotta dell’acquedotto, e sulle strade si sono depositati acqua e pietrisco.

Disagi e criticità ci sono state anche a Oriolo, dove già nei mesi scorsi si era verificata una frana che aveva fatto evacuare decine di famiglie. Nelle ultime ore sono caduti 54 mm d’acqua che hanno provocato ulteriori smottamenti e piccole frane nella zona già interessata.

“E’ mia intenzione chiedere al governo nazionale lo stato d’emergenza per la situazione drammatica”, ha detto il Presidente della Calabria, Mario Oliverio. “Sono vicino e solidale – ha continuato – con le popolazioni colpite dal maltempo. Ora è necessario fare una verifica puntuale dei danni”.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.