INCENDIO A PARIGI, LA GENDARMERIA FERMA UN SOSPETTATO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00

La gendarmeria francese ha fermato una persona sospettata di essere coinvolta nel violento incendio che nelle prime ore dell’alba di oggi è divampato in un palazzo situato nel 18esimo arrondissement – nel quartiere della Goutte d’or, ai piedi di Montmarte – causando otto morti fra cui due bambini. I vigili del fuoco intervenuti sul posto per domare le fiamme, hanno dichiarato che nella stessa notte era già stati chiamati ad intervenire nell’edificio per un primo incendio che si era verificato nell’atrio del palazzo.

Il secondo, quello che ha causato le otto morti, è invece divampato nella tromba delle scale intorno alle 4.30 della mattina. Da subito si era profilata l’ipotesi che il rogo potesse essere di natura dolosa, come successivamente confermato dalle indagini che hanno portato al fermo di una persona, di cui non sono ancora state diffuse le generalità.

Alcune fonti della polizia in servizio nella capitale francese, hanno confermato all’agenzia di stampa Ansa che la pista dolosa è quella privilegiata, ma hanno precisato che al momento, “non si può determinare se si sia trattato di una semplice azione stupida e incauta sfuggita al controllo o ci fosse reale volontà di nuocere” alla vita altrui.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.