Stromboli: esplosioni nella notte in area craterica Nord

Dopo la fase esplosiva iniziale più intensa sta proseguendo l'attività stromboliana dell'area craterica Nord con esplosioni di bassa intensità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:43
Il vulcano Stromboli (immagine di repertorio)

Una serie di esplosioni è stata registrata la notte scorsa dall’aerea craterica Nord di Stromboli dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Osservatorio etneo di Catania. L’attività è cominciata alle 04:56 e l’esplosione di maggiore energia è stata rilevata alle 04.56.

Il materiale prodotto, si legge in una nota dell’Ingv, è ricaduto abbondantemente lungo tutta la Sciara del Fuoco, mentre non si è verificata ricaduta significativa di materiale grossolano in zona Pizzo.

Dopo la fase esplosiva iniziale più intensa sta proseguendo l’attività stromboliana alla bocca N2 dell’area craterica Nord con frequenti esplosioni di bassa intensità. Il segnale sismico dopo i valori massimi di ampiezza raggiunti alle 4:56 ha mostrato una veloce diminuzione arrivando alle 5:40 a valori simili a quelli precedenti l’esplosione.

Lo stratovulcano Stromboli

Lo Stromboli è stratovulcano attivo facente parte dell’arco Eoliano, situato sull’Isola di Stromboli, ed è uno dei vulcani più attivi del mondo. L’edificio vulcanico è alto 926 m s.l.m. e raggiunge una profondità compresa tra 1300 m e 2400 m al di sotto del livello del mare.

Lo Stromboli è un vulcano caratterizzato da esplosioni regolari causate dallo scoppio di bolle di gas che risalgono più velocemente del magma circostante; le sue eruzioni avvengono con intervalli che possono variare da minuti a diverse ore. Periodi di totale inattività, senza lanci di materiale, sono piuttosto rari.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.