Brasile, inondazioni a nord di Rio de Janeiro: almeno 66 morti

Gran parte della città di Petropolis è intanto rimasta senza elettricità né acqua e più di 370 persone sono state accolte in rifugi improvvisati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:58

Il triste bilancio delle intense piogge abbattutesi nella regione montuosa di Rio de Jainero, nella città di Petropolis, e delle inondazioni, è di decine di case distrutte, un numero imprecisato di dispersi e almeno 66 vittime. Per il governatore di Rio, Claudio Castro, recatosi sul posto, “la situazione è quasi come una guerra”.

Le ricerche

Sono 66 i corpi rinvenuti finora, informa la tv Globo, precisando che 400 vigili del fuoco sono alla ricerca di dispersi, non sapendo precisare di quante persone possa trattarsi. Il governatore Castro ha descritto la situazione “quasi come una guerra” e ha aggiunto che “abbiamo visto macchine appese ai pali, auto capovolte. Tanto fango e ancora tanta acqua”. Secondo il Comune di Petropolis, almeno 54 case sono state distrutte da smottamenti e inondazioni e più di 370 persone sono state accolte in rifugi improvvisati. Gran parte della città è intanto rimasta senza elettricità né acqua

La frana sulla città di Petropolis

Le forti piogge hanno anche causato una grossa frana che ha ucciso quattro vittime. Strabilianti le immagini che circolano sul web degli allagamenti e del distaccamento del monte.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.