Divertimento responsabile per prevenire le tragedie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:00

Neanche l’arrivo dell’estate riesce a mettere un punto alle tragedie. Sono rimasta molto colpita, nei giorni scorsi, dalla vicenda di una ragazza di origine brasiliana, ma che viveva a Torino con i genitori e che avrebbe dovuto compiere 18 anni il prossimo 15 luglio. La vicenda si è svolta a Riccione e la protagonista di questa vicenda desiderava solo festeggiare il raggiungimento della maggiore età con alcuni suoi amici. Hanno affittato un appartamento in un Residence a Rimini: lei e tre amici, un ragazzo di 17 anni e una coppia di 18enni, per poter festeggiare insieme gli ormai prossimi 18 anni di lei.

L’ultima sera però, dopo aver passato la notte a festeggiare in giro a Riccione, Merssia (questo il nome della ragazza) ed i suoi compagni hanno deciso di fare un bagno alle prime ore del mattino, incuranti del forte vento, del mare agitato e nonostante lei non sapesse nuotare bene. Una volta che si sono tuffati in mare gli amici hanno notato che la ragazza annaspava tra le onde e hanno cercato di afferrarla, ma la corrente era troppo forte. Uno degli amici é riuscito poi a raggiungere la riva e ha subito chiamato i soccorsi. Purtroppo però i militari della Capitaneria di Porto di Rimini sono arrivati due ore dopo alla chiamata, e intorno alle 8:00 di mattina hanno avvistato il corpo di Merssia trascinato dalla corrente, ed é stato recuperato dai vigili del fuoco.

Anche i carabinieri di Riccione hanno raggiunto la spiaggia per raccogliere la testimonianza di un amico della ragazza, che ha affermato che tutti e quattro non avevano bevuto o assunto alcun tipo di droga, mentre un’altra è stata trasportata sotto choc in ospedale. Il bagno all’alba, così racconta il ragazzo, doveva essere un’idea divertente prima di tornare a dormire a Rimini. Oltre a questa tragedia, in riviera sono stati diversi gli interventi di soccorso a bagnanti dovuti al mare agitato e al forte vento. Per esempio a Riccione un ragazzo di 19 anni è stato soccorso dopo aver accusato un malore mentre faceva un bagno al mare e dopo essere stato portato a riva privo di sensi, ora si trova ricoverato in rianimazione all’ospedale di Rimini in condizioni critiche.

Queste notizie mi hanno ricordato che nonostante sia estate, é sempre doveroso  prestare attenzione ed essere responsabili in qualsiasi occasione. Veniamo tutti da un periodo difficile, dovuto al lockdown ed alla grande paura per il Coronovirus. E forse sentiamo il bisogno di rilassarci, di divertirci, di dimenticare il duro inverno che abbiamo passato. Tutto questo va bene. Ma non bisogna abbassare la guardia contro il virus e contro le imprudenze.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com