GIOVEDÌ 10 OTTOBRE 2019, 08:37, IN TERRIS

NAPOLI

Sospesa la cessione dello stabilimento Whirlpool

I sindacati: "Con la chiusura, circa 6.000 posti di lavoro a rischio"

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Manifestanti della Whirlpool in piazza
Manifestanti della Whirlpool in piazza
E'

stata sospesa fino - e non oltre - il 31 ottobre la Procedura di cessione dello stabilimento di Napoli della Whirlpool. È quanto è riuscito a strappare il governo dall'azienda statunitense per riaprire il confronto. A breve il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli incontrerà l'ad di Whirlpool Italia, Luigi La Morgia, ma lo stesso ministro ha osservato che il segnale di sospensione "non è il massimo" e sarebbe stato preferibile l'interruzione; ora si tratta di andare "a vedere le carte". Da parte sua, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha spiegato che "ritiene non soddisfacenti e non risolutivi i contenuti della lettera" inviata all'esecutivo dai vertici dell'azienda, per annunciare la sospensione: l'interlocuzione servirà a capire "se ci siano ulteriori elementi di novità, con particolare riguardo al superamento definitivo del precedente piano di reindustrializzazione". "Il governo - si legge su agi.it - si dice determinato a mettere in campo tutte le azioni necessarie, per quanto di propria competenza, per mantenere questo presidio industriale e sollecita i vertici della multinazionale a far chiarezza su quali siano gli ostacoli e le difficoltà che impediscono la prosecuzione del progetto e degli impegni già assunti. L'intento è creare tutte le condizioni perché venga mantenuto sul territorio il presidio industriale e vengano salvaguardati i livelli occupazionali". Whirlpool da parte sua si dice pronta a riprendere il confronto e "la discussione di merito sul progetto identificato, che dia un futuro di lungo periodo al sito di Napoli e ai suoi 400 lavoratori".


Sindacati sul piede di guerra

Ma la sospensione "a orologeria" suona come "un'offesa" ai lavoratori, dicono i sindacati, che restano sul piede di guerra. "La procedura ex articolo 47 sul trasferimento di ramo d'impresa, avviata il 18 settembre, prevede che la cessione avvenga a partire da 25 giorni, quindi la scadenza sarebbe stata il 12 ottobre; ma nella lettera di avvio di procedura - hanno fatto notare i sindacati sempre su Agi - l'azienda aveva già scritto che la cessione sarebbe stata perfezionata entro il 31 ottobre". L'ipotesi mossa da Whirlpool è la cessione del sito alla svizzera Prs (Passive refrigeration solutions) che produce containair refrigerati. Una azienda che - secondo Fim, Fiom e Uilm - non fornirebbe sufficienti garanzie per un futuro produttivo ai dipendenti. Il nodo è il rispetto degli accordi firmati nel 2015 e nel 2018, che prevedevano la produzione di lavatrici a Napoli. Se si lascia vendere lo stabilimento campano - è il ragionamento dei sindacati - si apre la porta della dismissione di tutti gli impianti dell'azienda in Italia, con circa 6.000 posti di lavoro a rischio.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
ARTE

Ritratto di signora di Klimt è autentico

La conferma dell'autenticità del quadro arriva dai periti a poche settimane dal ritrovamento nello stesso luogo dove...
Deborah Dugan
MUSICA

Caos Grammy: silurata la prima presidente donna

A pochi mesi dalla sua nomina, Deborah Dugan è stata rimossa dal suo incarico e c'è chi parla di un vero e...
Il Politeama di Catanzaro
CALABRIA

Catanzaro, Arlia e Mogol inaugurano la stagione sinfonica

Il celebre direttore d'orchestra e il grande autore aprono l'annata del Politeama, con un incontro fra musica classica e...
Tribunale di Milano
IL CASO

Condannato per l'omicidio del suocero: “Abusava di mia figlia”

A quasi un anno dal fatto, arriva la sentenza di condanna: 20 anni a chi ha sparato, 18 al complice
GERUSALEMME

Tensione sulla Spianata delle Moschee

I fedeli islamici hanno protestato in "difesa della moschea di al-Aqsa"
Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov
MOSCA

Lavrov: "Non è l'Italia ad aver fatto errori nella crisi libica"

Il ministro degli Esteri russo incontrerà di Maio a Berlino il prossimo 19 gennaio
Il luogo dell'incidente
REGGIO EMILIA

Operaio cade in una cisterna e muore

L'incidente è accaduto ieri notte presso la Cantina sociale di Massenzatico
Il taser
ARMI

Il taser entra nelle dotazioni delle forze dell'ordine

Oggi l'ok dal Consiglio dei ministri. Sarà utilizzato da polizia, carabinieri e guardia di finanza
L'epicentro del sisma
CALABRIA

Albi trema: terremoto 4.0 vicino Catanzaro

Due scosse nella notte anche in Sicilia, tra Enna e Messina
La firma dell'accordo commerciale Usa-Cina

Il costo dell'irrilevanza

Dopo fulmini e tuoni durati mesi e mesi, ecco che arriva l’intesa commerciale tra Cina ed Usa. Lo hanno siglato...
Il premier Conte e il presidente algerino Tebboune
NORD AFRICA

Conte ad Algeri, sforzi congiunti per la stabilità libica

Il premier fa visita a Tebboune: "E' il momento del dialogo e del confronto"
Un momento della manifestazione

Si può credere in una Foggia diversa

Dobbiamo diventare portavoce attivi dei bisogni del territorio. Ce lo impongono il momento e le emergenze di una...