MERCOLEDÌ 15 MAGGIO 2019, 00:02, IN TERRIS

L'assegno familiare non basta: ecco di cosa c'è bisogno

EMMA CICCARELLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Monete tra le mani
Monete tra le mani
L

a denatalità in Italia ha raggiunto negli ultimi anni livelli preoccupanti. Ogni anno il saldo tra i morti e i nuovi nati è sempre più negativo di quasi 200 mila unità: è come se scomparisse una città della grandezza di Reggio Emilia. Le donne arrivano sempre più tardi al primo figlio, e i giovani rinunciano sempre di più ai loro sogni familiari sia per la precarietà del lavoro che per la mancanza di sostegni e welfare. Eppure sembra che finora il Paese non abbia percepito la gravità del fenomeno e gli effetti che produrrà. In quasi tutti i Paesi europei esiste da anni un assegno per i figli a carico, erogato in modo universale e spesso indipendente dal reddito. In Italia invece le misure sono frammentate, discontinue e sostanzialmente legate al reddito; come misura permanente al sostegno familiare abbiamo solo gli assegni familiari, che sono destinati ai lavoratori dipendenti mentre non ne beneficiano i lavoratori autonomi e i precari. I mutamenti del mercato del lavoro e l’emergere di professioni nuove chiedono la concertazione di nuove misure per sostenere l’impegno genitoriale.

Per questa ragione il Forum nazionale delle Associazioni Familiari ha presentato sabato 11 maggio presso l’Hotel Ergife una proposta universale per tutti i genitori: un assegno di 150 euro a figlio per tutte le famiglie a partire dalla prossima legge di stabilità. 150 euro al mese per ogni figlio, indipendentemente dal reddito familiare o Isee, esteso fino a 26 anni se studenti in regola con il corso di studi e con un importo crescente in base al numero dei figli. Nel caso di figlio disabile è previsto un ulteriore incremento. Tale assegno potrebbe essere ulteriormente incrementabile in caso di assorbimento delle detrazioni Irpef. All’evento erano presenti i presidenti e delegati dei tutte le associazioni aderenti al Forum, il vicepresidente del Consiglio e ministro del lavoro Luigi Di Maio (M5s), il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon (Lega), la vicesegretaria nazionale con delega alla famiglia Paola De Micheli (Pd), i due vicepresidenti della Camera Mara Carfagna (FI) ed Fabio Rampelli (FdI). Tutte le forze politiche hanno apprezzato la proposta e si sono rese disponibili a sostenerla. Il vicepremier Di Maio ha lanciato la proposta di una commissione permanente sulla famiglia, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, aperta al Forum delle Associazioni familiari e a tutti i partiti.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il duomo di Genova
SOLIDARIETÀ

Genova, per sostenere il Museo Diocesano basta un clic

Ai mecenati giungono costanti informazioni sullo stato delle opere
Un traghetto in un porto laziale
SCIOPERO

Settimana di caos per il trasporto pubblico

Tra il 24 e il 26 luglio, treni, aerei e navi rimarranno fermi
Cittadini newyorkesi cercano refrigerio nelle fontane pubbliche
ESTATE ASSASSINA

Emergenza caldo negli Usa, la prima vittima è un atleta

Stati Uniti stretti nella morsa rovente, le città dispongono piani d'assistenza
Francesco Cassardo (a destra) e Cala Cimenti
PAKISTAN

Corsa contro il tempo per Francesco, precipitato a seimila metri di quota

Da ieri, il giovane alpinista di Rivoli versa in gravi condizioni su un monte in Pakistan
La manifestazione No Tav
ALTA VELOCITÀ

Scontri in Val Susa, 20 denunciati

Scattano i primi provvedimenti dopo la notte di violenze
Conte in una visita al Parlamento Europeo
LA LETTERA

Salvini e Conte: è scontro sull'autonomia

Il governo è in bilico, Zaia: “Se non si fa il governo non ha senso”
Una ragazza nigeriana costretta a prostituirsi
INCUBO TRATTA

Sgominata rete di prostituzione nel teramano

Le ragazze, alcune giovanissime, erano soggiogate attraverso riti voodoo e metodi coercitivi
Decollo di un aereo della British Airways
ALLERTA TERRORISMO

Allerta terrorismo, sospesi i voli per il Cairo

Le compagnie aeree Lufthansa e British Airways hanno interrotto il traffico per "ragioni di sicurezza"
Il duomo di Reggio Calabria
CULTURA

L'ultima iniziativa del Museo Diocesano di Reggio Calabria

Un percorso eccezionale, reso unico da un divulgatore speciale

Un grande programma di governo!

Idati parlano chiaro ed i conti non tornano. L’economia sommersa non dichiarata dagli italiani equivale a 119...