MERCOLEDÌ 15 MAGGIO 2019, 00:02, IN TERRIS

L'assegno familiare non basta: ecco di cosa c'è bisogno

EMMA CICCARELLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Monete tra le mani
Monete tra le mani
L

a denatalità in Italia ha raggiunto negli ultimi anni livelli preoccupanti. Ogni anno il saldo tra i morti e i nuovi nati è sempre più negativo di quasi 200 mila unità: è come se scomparisse una città della grandezza di Reggio Emilia. Le donne arrivano sempre più tardi al primo figlio, e i giovani rinunciano sempre di più ai loro sogni familiari sia per la precarietà del lavoro che per la mancanza di sostegni e welfare. Eppure sembra che finora il Paese non abbia percepito la gravità del fenomeno e gli effetti che produrrà. In quasi tutti i Paesi europei esiste da anni un assegno per i figli a carico, erogato in modo universale e spesso indipendente dal reddito. In Italia invece le misure sono frammentate, discontinue e sostanzialmente legate al reddito; come misura permanente al sostegno familiare abbiamo solo gli assegni familiari, che sono destinati ai lavoratori dipendenti mentre non ne beneficiano i lavoratori autonomi e i precari. I mutamenti del mercato del lavoro e l’emergere di professioni nuove chiedono la concertazione di nuove misure per sostenere l’impegno genitoriale.

Per questa ragione il Forum nazionale delle Associazioni Familiari ha presentato sabato 11 maggio presso l’Hotel Ergife una proposta universale per tutti i genitori: un assegno di 150 euro a figlio per tutte le famiglie a partire dalla prossima legge di stabilità. 150 euro al mese per ogni figlio, indipendentemente dal reddito familiare o Isee, esteso fino a 26 anni se studenti in regola con il corso di studi e con un importo crescente in base al numero dei figli. Nel caso di figlio disabile è previsto un ulteriore incremento. Tale assegno potrebbe essere ulteriormente incrementabile in caso di assorbimento delle detrazioni Irpef. All’evento erano presenti i presidenti e delegati dei tutte le associazioni aderenti al Forum, il vicepresidente del Consiglio e ministro del lavoro Luigi Di Maio (M5s), il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon (Lega), la vicesegretaria nazionale con delega alla famiglia Paola De Micheli (Pd), i due vicepresidenti della Camera Mara Carfagna (FI) ed Fabio Rampelli (FdI). Tutte le forze politiche hanno apprezzato la proposta e si sono rese disponibili a sostenerla. Il vicepremier Di Maio ha lanciato la proposta di una commissione permanente sulla famiglia, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, aperta al Forum delle Associazioni familiari e a tutti i partiti.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Friday for Future

Custodire la nostra casa Terra

E'stato programmato il primo sciopero globale della storia con circa 150 paesi della Terra, per la tutela del clima...
Il capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio
ELEZIONI

Regionali Umbria, Rousseau dice sì al patto civico

La base grillina ha espresso la sua preferenza con il 60% di voti favorevoli
Un pompiere
TREZZANO SUL NAVIGLIO (MILANO)

Incendio in un capannone, due feriti gravi

Ustionati tre operai, due in codice rosso. Sono i dipendenti di una ditta che lavora cannabis legale
Uno degli atolli di Kiribati
OCEANIA

Kiribati, la battaglia per il clima dell'arcipelago che affonda

I giovani gilbertesi al fianco di Greta contro il riscaldamento globale che rischia di accelerare la scomparsa della loro terra
La cantante Emma Marrone al Festival di Sanremo 2013
CANTANTI

Emma Marrone si ferma: "Devo affrontare un problema di salute"

La vicinanza dei colleghi, da Pausini a Nek: "Forza, siamo tutti con te"
I disordini a Torino del 9 febbraio - Foto La Stampa
TORINO

Operazione della Digos contro anarchici: due arresti e 37 indagati

I divieti di dimora sono undici, anche cittadini stranieri. La sera della protesta fermate già undici persone
Staff dell'Oim in Libia - Foto © Organizzazione mondiale per le migrazioni
IMMIGRAZIONE

Libia: migrante in fuga ucciso con un colpo di arma da fuoco

L'uomo, di origini sudanesi, faceva parte di un di persone riportate a terra dalla Guardica costiera Libica
Washington. Transenne nella zona di Columbia Heights
USA

Spari a Columbia Heights: paura a Washington

Ancora non chiara la dinamica, i colpi esplosi non lontano dalla Casa Bianca. Almeno un morto e sei feriti, due gravi
Manifesto con simboli politici

Vino nuovo in nuovi otri

In un mese e mezzo la politica italiana è stata fortemente modificata da eventi rapidissimi che hanno sortito...
Papa Francesco con un bambino malato - Foto © L'Eco di San Gabriele

Chi ha paura di Papa Francesco?

Se i social fossero uno specchio veritiero della realtà, dovrebbe esserci uno scisma al giorno. E invece,...
Roma-Basaksehir 4-0. Nicolò Zaniolo esulta dopo aver siglato il tris giallorosso - Foto © Twitter
EUROPA LEAGUE

Roma sul velluto, Basaksehir affondato: 4-0

All'Olimpico apre un'autorete di Caiçara, poi Dzeko, Zaniolo e Kluivert. La Lazio cade a Cluj
L'ex presidente Ben Ali
TUNISIA

Ben Ali, il presidente deposto dalla Primavera araba

Al potere dall'87 al 2011, quando la rivoluzione popolare lo destituì: l'ex presidente è morto in Arabia...