Il Club del Marketing premia Biagio Maimone

Premio "Top Communicator of the year" a Milano il 31 maggio nell'Aula Magna dell'Università Meier. Tra i premiati Luciano Fontana e Giuseppe Brindisi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:59
Grande rilievo – come è ben noto – assume l’apporto offerto dalla comunicazione alla vita sociale, politica ed economica, a cui  offrono il proprio contributo i mass media, le società private di comunicazione ed i singoli professionisti del settore. Il Club del Marketing desidera far conoscere e premiare i più prestigiosi ed autorevoli esponenti del mondo della  comunicazione, che è sempre in evoluzione, come lo è la vita umana.
Il Club, associazione senza scopo di lucro, che vanta più di 42.600 manager e consulenti di aziende e agenzie della Mar-Com Community italiana, dal suo osservatorio privilegiato e specializzato, ha voluto sondare l’ambito della comunicazione per individuare i professionisti di maggior talento tra coloro che, quotidianamente, portano a conoscenza della collettività notizie e fatti che si verificano nel contesto della vita umana, in ogni
sua declinazione.
Verrà premiato chi si è distinto maggiormente sul piano della comunicazione, sia  per il suo talento e la sua professionalità, sia per la sua credibilità ed anche per la sua empatia con gli interlocutori, siano essi lettori o telespettatori.
Riceveranno un esclusivo e prestigioso riconoscimento 29 italiani notissimi nell’ambito della comunicazione, tra cui il campione di calcio Christian “Bobo” Vieri, premiato  per comunicazione sportiva vincente sui social, grazie al risultato straordinario ottenuto sulle sue carte NFT, sul portale Binance, seguito da Cesare Florio e Simone Di Sabato, Ceo e Direttore marketing di Blockeras, anch’essi premiati per comunicazione vincente, super innovativa, degli NFT e delle Cryptovalute. Luciano Fontana direttore del Corriere della Sera, Maurizio Belpietro direttore de La Verità, il conduttore di “Zona Bianca” e del Tg4 Giuseppe Brindisi, direttore Editoriale del Tgcom24 Paolo Liguori, Paolo Mieli, giornalista stampa e tv, Gianluigi Nuzzi, giornalista d’inchiesta e conduttore televisivo di Rete 4, Piero Chiambretti, conduttore di programmi TV di intrattenimento, Marino Bartoletti, giornalista e scrittore, vincitore del Premio “Bancarella Sport”, l’opinionista, divulgatore scientifico e docente di comunicazione Alessandro Cecchi Paone, Angelo Macchiavello, giornalista e cronista di guerra Mediaset, Alberto Brandi, giornalista sportivo e conduttore televiso Dir. Mediaset Sport, Angelo Perrino, direttore di Affaritaliani.it, Biagio Maimone, direttore Marketingjournal.it e ideatore marketing e comunicazione socio-umanitaria, Peppe Vessicchio, celebre maestro di musica, Germano Lanzoni, attore e protagonista del film Mollo tutto e apro un ciringhito, Fernando Proce, conduttore radiofonico di Radio 101, Luca Levati, direttore di Radio Lombardia, Fabrizio Pregliasco, virologo e divulgatore Medico, Simone Rugiati,  rinomato Chef TV Star, Giorgio Santambrogio, Amministratore Delegato del Gruppo Végé per comunicazione B2C, Andrea Zucca, presidente Gruppo L’Ippogrifo per comunicazione B2B, Miky Degni, famoso pubblicitario e artista della comunicazione non convenzionale, il quale dipinge quadri intingendo il pennello nel vino, Zap e Ida, due fenomenali Vignettisti, ideatori della Humor Instant Communication, Michele Scognamiglio, giornalista e divulgatore in Scienze dell’ Alimentazione, Giampietro Comolli, Giornalista e Consulente in Comunicazione Enologica.
Una menzione speciale al direttore di Prima Pagina News, dottor. Maurizio Pizzuto, per l’alto contributo istituzionale e civile offerto al mondo della comunicazione italiana. La storia di Prima Pagina News è una storia di libertà, di democrazia, di onestà culturale e di rispetto dei diritti dell’uomo. Agenzia di informazione a tutti gli effetti, sotto tutti i profili deontologici, che racconta ogni giorno con i toni attenti del suo team lo scorrere e la vita del Paese.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.