Bari: 17enni aggrediti dal branco, nessuno interviene in aiuto

Due minorenni, due amici di 17 anni, sono stati attaccati da un branco di baby bulli per un pacchetto di sigarette

baby gang

Due minorenni, due amici di 17 anni, sono stati attaccati da un branco di baby bulli per un pacchetto di sigarette. Tra i tanti presenti ai giardini, nessuno però si è mosso per aiutare i ragazzi, con lo sconcerto delle vittime stesse.

Bari: 17enni aggrediti dal branco, nessuno interviene in aiuto

Due ragazzi di 17 anni sono stati aggrediti domenica pomeriggio nel Parco Rossani, a Bari, da un gruppo di dieci minorenni, tra cui alcune ragazze, con schiaffi e calci. I due 17enni hanno raccontato quanto accaduto al quotidiano L’Edicola del Sud che oggi riporta la loro versione dei fatti. Antonio e Federico (nomi di fantasia) raccontano che nel parco c’erano molte persone che non hanno fatto nulla per aiutarli quando il branco si è scagliato contro di loro.

“Erano tanti, ne ho contati 10 tra maschi e femmine – ricordano – erano più piccoli di noi. Ha cominciato una ragazza, la fidanzata del ‘capo’, ci ha preso dalla panchina le nostre cose. Ha chiesto una sigaretta e poi ha preso pacchetto e accendino. Abbiamo solo detto di ridarceli e il suo fidanzato ha risposto in dialetto ‘se li rivuoi te la devi vedere con me'”. Poi Federico “ha buttato una carta dietro la panchina, proprio mentre arrivava un altro del gruppo, e l’hanno preso come un affronto prendendolo a schiaffi e calci”.

Federico è stato poi minacciato: “Inginocchiati e chiedi scusa”. Ad Antonio hanno strappato una collana mentre “una ragazza ci sputava addosso” e un’altra “si divertiva a tenere lo stivale sul mio stinco”. Alla fine, un’altra minaccia, sempre lanciata dalla ragazzina: “Non chiamate i carabinieri che vi uccido”.

Fonte: Ansa